mercoledì 4 aprile 2018

Questa volta leggo... #3 - Recensione "Ti ho trovato fra le stelle" di Francesca Zappia

Buongiorno, pronti per una nuova puntata di questa rubrica? Io continuo ad adorarla, a voi piace?


Ogni mese verrà scelto un argomento e troverete le recensioni sui vari blog partecipanti. Ognuno quindi avrà un titolo diverso, sarà una specie di catena di recensioni, tutte con un comun denominatore.

L'argomento di aprile è
    
Un libro pubblicato nel 2018

Direi imbarazzo della scelta, leggo spesso nuove uscite, pure troppo a volte. Ho deciso però di parlarvi di questo libro, che ho affrontato insieme a tre amiche e di cui abbiamo avuto più o meno tutte la stessa opinione.

Autrice: Francesca Zappia
Titolo: Ti ho trovato fra le stelle
Editore: Giunti
Data di pubblicazione: 7 marzo 2018
Pagine: 352

Trama:
Nel mondo reale, Eliza Mirk è una ragazza timida e solitaria, la strana della scuola. Online, è Lady Constellation, autrice anonima di un webcomic seguito da milioni di follower. Il computer è la sua tana del Bianconiglio, internet è il suo paese delle meraviglie… Eliza è felice così, la sua web community la fa sentire amata e parte di qualcosa di importante, il mondo reale non le interessa.
Poi a scuola arriva Wallace, un ragazzo che scrive fanfiction e non parla con nessuno, ma decide di aprirsi proprio con lei. Insieme a Wallace, Eliza scopre che anche la vita offline vale la pena di essere vissuta. Ma quando accidentalmente la sua identità segreta di Lady Constellation viene svelata al mondo, tutte le sue certezze – online e offline – vanno in frantumi.


Ho iniziato a leggere questo libro e ho subito pensato: che cosa bella, un incrocio fra Fangirl e Se ti accorgessi di me, due libri che ho amato moltissimo. L'inizio è proprio coinvolgente, in un lampo ne ho divorato quasi metà. Poi ho avuto una battuta d'arresto e tutto, per me, ha iniziato a non funzionare più così bene, anzi.

La storia parla di Eliza, una ragazza all'ultimo anno di liceo (americano, quindi credo sui 16-17 anni) che nasconde un segreto enorme: lei è Lady Constellation, autrice del famosissimo webcomic Mare di mostri, che su internet ha un seguito strepitoso. Non solo, grazie a scelte oculate è riuscita ad accumulare un gruzzoletto che ha nascosto ai genitori (???) e con il quale è convinta di riuscire a fare ciò che vuole in futuro. Ma cos'è che vuole fare? Non lo sa neppure lei, perché a parte disegnare e chattare non ha altri interessi. Infatti nella vita reale Eliza è anonima, cerca di passare inosservata e non ha amici, anzi non riesce proprio a integrarsi in nessun contesto, neanche quello familiare, nonostante i ripetuti sforzi dei suoi genitori. La sua vita è on line, il suo lavoro, le sue passioni, le sue amicizie. Ma non sente neanche l'esigenza di cambiare questa realtà, finché nella scuola non arriva Wallace, che tutto scombussola.
Non vivo là fuori. Se fosse per me, non avrei nessun aspetto esteriore. Sarei una coscienza che fluttua libera e che sa disegnare. Non mi importa di come sono fuori. Non voglio che sia importante.
Ho già parlato più volte di amicizia virtuale, io ci credo con tutto il cuore. Non penso che chattare sia sbagliato, non sono convinta che l'amicizia on line sia meno sincera di quella reale, tutt'altro. Da questo libro invece passa un po' questo messaggio anche perché Eliza è esagerata. Taglia fuori tutto e tutti, non concede una possibilità a nessuno, perché nessuno può capirla.
La cosa che più mi ha infastidita è proprio questo atteggiamento della protagonista. Il fatto di sentirsi superiore a tutti, unito a un forte egoismo. 
Non sono riuscita mai a provare empatia per lei, neanche nei momenti più delicati. Perché è egocentrica e snob e scarica ogni responsabilità sugli altri. L'autrice secondo me qui ha sbagliato, io sono convinta che le persone più isolate, quelle che non riescono a gestire le situazioni non siano così piene di sé, tutt'altro.
In più manca una motivazione pregressa. Perché lei ha questi problemi a stare con la gente? Non è per nulla spiegato, è un dato di fatto ma senza alcuna delucidazione, solo l'incapacità sua e la non volontà di farlo.
Io sono LadyConstellation.
Io sono anche Eliza Mirk.
E questo è un paradosso che non potrà mai essere risolto.
Un'altra cosa che non mi ha convinta è il rapporto con i genitori e anche come sono stati caratterizzati. Grossomodo avranno la mia età ma il quadro che ne viene fuori è di totale ignoranza su tutto ciò che è relativo al web. Senza alcun dubbio le nuove generazioni sono avanti anni luce ma due persone attente e presenti come vengono descritti loro, che amano la propria famiglia e se ne preoccupano, non possono disinteressarsi delle cose né esserne così all'oscuro. Se mia figlia passasse tutto quel tempo al computer o al cellulare un controllino lo farei. Se iniziasse a comprare strumenti costosissimi due ricerche non me le toglierebbe nessuno. Questa cosa non è credibile.

Mi è piaciuta invece la parte più romance, quella relativa a Wallace. Molto tenera e dolce, anche se un pochino prevedibile. Lui è un personaggio stupendo, quello che mi è piaciuto di più.
Mi piace stare insieme a te. Mi fai sentire come se non ci fosse niente di strano in me.
Ho letto questo libro in versione digitale ma ho fatto male perché è ricco di disegni e parti grafiche che abbelliscono tutto. Anche se ho un appunto pure su questo: questi intermezzi non hanno riferimenti con la storia, sono messi lì a caso (oppure molto probabilmente non li ho capiti, in quanto sono sia genitore che vecchia).
La verità è il più terribile dei mostri, perché non muore mai.
Lo stile è molto scorrevole e adatto ai ragazzi. Non ho amato molto il messaggio che lascia ma è sicuramente un libro che può fare presa fra i più giovani, soprattutto per la sua struttura.
Parte bene ma si perde in fretta. Peccato.
Voto:


Mi sono lasciata prendere la mano e ho scritto tantissimo, se siete arrivati fino a qui grazie e non perdetevi i prossimi appuntamenti con questa rubrica


Alla prossima

55 commenti:

  1. Ho visto questo libro in biblioteca e devo dire che mi incuriosisce parecchio proprio per i temi che affronta. Certo che i genitori però non ne escono bene. Ci farò un pensiero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la tematica affrontata è molto attuale e interessante. Però per me Se ti accorgessi di me l'ha fatto meglio

      Elimina
  2. Io passo, dalla tua recensione mi pare di capire che non faccia per me. E dire che non sembrava malaccio dalla trama...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio è un parere, a quanto pare pure non condiviso da molti. Non so che consigliarti, ma non mi ha soddisfatta

      Elimina
  3. argomento quanto mai attuale e tra l'altro molto molto interessante. peccato per come si sia svolto poi il racconto perchè a quanto leggo nella tua recensione le potenzialità ci sono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre parere personale, non così condiviso fra l'altro. Forse incide anche il fattore età questo è un libro per ragazzi scritto da una persona giovane

      Elimina
  4. L'argomento mi piace,amando poi gli ya penso che possa piacermi, la tua bocciatura però mi trattiene...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari poi a te piacerebbe chi lo sa? Ma non sei felice per una volta che non ti faccio allungare la lista?

      Elimina
  5. Oh che delusione! Davvero non ti è piaciuto? Ho letto recensioni entusiaste su questo libro infatti l'ho messo in lista con tante tantissime aspettative e ora mi trovo un pò destabilizzata... avevo già intenzione di leggerlo quindi mi sa che adesso lo faccio preparandomi che potrebbe anche non piacermi in questo modo se ci sarà la delusione almeno non sarà tanta.

    P.s. adoro questa rubrica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggilo Susy magari poi a te invece piacerà. Ti consiglio di prendere il cartaceo secondo me anche questo ha inciso

      Elimina
  6. Avevo letto in giro pareri entusiasti (chissà come mai...) e devo dire che ci avevo fatto un pensierino inizialmente... ma mi sa che passo a questo punto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parere personale non troppo condiviso in giro ma per me l'idea c'è ma non viene sviluppata bene

      Elimina
  7. Ciao! Non conosco questo libro ed a giudicare da quello che hai scritto...insomma, è così e così! Se capita in biblioteca darò un'occhiata, altrimenti pazienza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non so che dirti Silvia, forse incide anche il fattore età come dicevo prima. Tu sei giovanissima magari su di te può avere un altro impatto

      Elimina
  8. Noooooooo sei la prima che non lo apprezza, devo pensarci allora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La pecora nera sono. Sono vecchia e non capisco, ma anche tu attenta!

      Elimina
    2. Mi stai dando della vecchia??? A me che ho più anni di te??? Come ti permetti???

      Elimina
  9. Ma cosa mi tocca leggere... "sia genitore che vecchia" X°D ti picchio, Chiara!
    Comunque... cavoli, non me lo aspettavo proprio perché in linea di massima ne vedo parlare bene ovunque! A questo punto, visto che l'ho già comprato, non vedo l'ora di sapere a me che impressione farà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Denise sono curiosa, tanto, di sapere la tua opinione. Credo che il fattore età incida molto, anche il fatto di essere madre. Vedo le cose in maniera diversa per forza. Questo libro è stato scritto per i ragazzi da una scrittrice giovane, magari non l'ho proprio capito. Oppure il fatto di aver letto Se ti accorgessi di me che tratta egregiamente lo stesso tema ha influito

      Elimina
  10. Genitore e vecchia a rapporto!! Mi stupisco nella vita reale di certi genitori che non si accorgono di quello che combinano i figli quindi non lo trovo così strano all'interno di un libro anche se, da genitore, non capisco come sia possibile visto che mi basta uno sguardo per capire se c'è qualcosa che non va o di diverso nei miei figli, figuriamoci se si comprano oggetti costosi da soli....non credo che faccia al caso mio questo libro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la caratterizzazione dei genitori è fatta male qui: non puoi descriverli così partecipi e allo stesso tempo assenti. Non ha funzionato

      Elimina
  11. Come sai ho amato tantissimo Fangirl e Se ti accorgessi di me,di cui sto scrivendo proprio ora,quindi questo libro mi aveva incuriosito,ma lo leggerò con calma! Poi... oh! A 40 anni mica siamo vecchieeeeeeeeee������

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 40 is the new 20! Ma l'autrice ha 24 anni Ludovica, mi sono chiesta sul serio se io non abbia capito il libro. Leggilo così magari ci confrontiamo e confortiamo

      Elimina
  12. A giudicare dalla tua recensione, credo proprio che questo libro mi infastidirebbe parecchio in molti punti (ad esempio, sul "capitolo" genitori la penso esattamente come te anche se non sono mamma). Quindi mi sa che non lo prenderò per niente in considerazione xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ha infastidito molto quello, l'ho trovato proprio un errore del libro

      Elimina
  13. Vedi che ho ragione io che un libro così non lo prendo manco in considerazione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu Laura a questo libro avresti dato fuoco, senza dubbio

      Elimina
    2. Lo prendo in considerazione per il barbecue?

      Elimina
  14. Nooooooo me lo sono regalata a Pasqua.. mi sa che era meglio un uovo?! Comunque lo leggerò e ti dirò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah i libri sono sempre meglio delle uova! Curiosa di sapere la tua opinione, la mia sembra essere fuori dal coro

      Elimina
  15. Ciaoooo, sto leggendo questo libro proprio ora, l'ho quasi finito e devo dire che concordo con le tue opinioni sulla protagonista, Eliza non mi piace particolarmente ma nel complesso devo dire che lo sto apprezzando molto, è originale, diverso, molto dolce e delicato. Non mi sento di bocciarlo completamente ma quando lo finirò ti farò sapere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'inizio del libro mi ha conquistata, da metà in poi invece no. Il finale non mi è proprio piaciuto. Sono molto curiosa ora di leggere le tue impressioni. In generale sta piacendo a tutti

      Elimina
  16. Genitore e vecchia, mettici pure scassa balle...passo!
    Baci al Popolo 😉

    RispondiElimina
  17. Questa è una recensione davvero molto intelligente.
    Se un romanzo è deficitario del dramma della protagonista - e non basta essere adolescente per essere incasinate - è un romanzo che non convince.
    I personaggi sono tutto: se non convincono, convinceranno ancora meno le loro azioni e decisioni.
    Detto ciò, penso che starò alla larga da questo romanzo. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie che emozione. È proprio mancato quello per me, è stato il difetto maggiore

      Elimina
  18. Mi è piaciuta molto la tua recensione Chiara! Il libro non lo leggerò..
    la protagonista mi sta già antipatica. Però potrei cercare Se ti accorgersi di me! ;-)
    Ciao da Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lea Se ti accorgessi di me devi assolutamente leggerlo. Forse questo ha risentito proprio del fatto che l'ho letto dopo Se ti accorgessi, oppure davvero sono troppo vecchia per apprezzarlo

      Elimina
  19. Argh, che peccato!
    E' la prima recensione negativa che leggo. Ad ogni modo io penso di prenderlo (domani), sono molto curiosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, sono un parere anomalo. Tu leggilo e poi mi dirai, sono curiosa di conoscere poi il tuo parere

      Elimina
  20. Nooo Chiara che delusione, ero super attratta dalla cover, per fortuna non ho avuto il tempo per acquistarlo altrimenti avrei fatto proprio un brutto affare. Grazie davvero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sonia io sono una voce fuori dal coro, ma conoscendo un pochino i tuoi gusti non so se potresti apprezzarlo più di tanto

      Elimina
  21. Come sai questo libro mi è piaciuto davvero tanto, forse mi sono lasciata sopraffare dalle emozioni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma sono io quella fuori dal coro, magari dipende anche dall'età, non so.

      Elimina
  22. Ci sono personaggi decisamente antipatici, o anche all'opposto in tutto e per tutto al lettore medio che ti fanno provare comunque empatia per loro. E altri che invece riescono solo a risultare fastidiosi. Concordo con Stefania, il personaggio è tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me sono fondamentali, anche i secondari. Se non vengono caratterizzati bene, se qualcosa non quadra, già sono mal disposta

      Elimina
  23. Lo vedo un po' ovunque questo libro in questi giorni... non so, non mi attirava, ora poi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non mi è piaciuto ma sono decisamente in minoranza. Su questo genere però abbiamo gusti simili quindi non te lo consiglio

      Elimina
  24. Prima della tua recensioni mi sono imbattuta in molte recensioni positive, ma c'era qualcosa che non mi tornava... sesto senso, magari, il libro non mi convinceva del tutto. Ed infatti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. conoscendoti non credo che ti piacerebbe, odieresti la protagonista dalla seconda riga

      Elimina
  25. È un peccato che ci sia stata questa poca empatia...sembra sempre che manchi qualcosa quando é così...

    RispondiElimina
  26. È un libro che forse un po' convince anche per la cover molto carina. Dalla trama ho pensato la tua stessa cosa: Fangirl. Fortuna che ho letto la tua recensione! Credo non lo leggerò e dedicherò il mio tempo ad altre letture.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In generale è piaciuto, a me no. Io non lo consiglio

      Elimina