sabato 24 giugno 2017

Segnalazioni - Prossimamente - Spazio al self



“Questa notte rappresenta ciò che siamo stati, che siamo e che saremo… questa notte raffigura il vero amore, questa notte la dedico a noi, a tutti i Luca e Giulia e a tutte quelle donne che soffrono, che combattono la violenza e che riescono a voltare pagina.
Questa notte la dedico a me e all’amore che non credevo avrei mai provato.”

collana: INANNA
genere: Narrativa (Rosa)
pagine: 304
prezzo: € 15.00
pubblicazione: 1 giugno 2017 ISBN: 978-88-6867-244-7

L’attesissimo seguito de La mia gara con te.
Gli europei sono appena terminati e Giulia ha ottenuto la qualificazione ai mondiali. Nonostante i successi sportivi, la vita privata dei nostri protagonisti ha preso una piega inaspettata. Sarà davvero tutto finito?
Un campionato mondiale da preparare, infinite paure da sconfiggere, una pagina dolorosa da voltare definitivamente… per Luca e Giulia, la gara più importante sta per cominciare.

Sonia Gimor nasce a Pordenone il 7 aprile 1988, per poi trasferirsi a Treviso nel 2009, città dove tutt’ora vive con suo marito e i suoi due figli.
Ha conseguito la maturità al liceo socio-psico-pedagogico e nella vita gestisce un asilo nido e un doposcuola assieme a due socie.
La lettura, specialmente di romanzi rosa contemporanei e storici, la appassiona fin dall’adolescenza. Ha ventitré anni quando abbozza la sua prima storia che, nell’anno successivo, diventa un contemporary romance a cui darà titolo La vita che ho sognato. La scrittura diviene così per Sonia una passione, una necessità, un mondo parallelo nel quale riesce a esprimere una parte importante di sé. Dal suo esordio ha scritto diversi romanzi.
Nel 2016 inaugura la sua collaborazione con Gilgamesh Edizioni, dando alle stampe il primo libro della Serie Crystal dal titolo La mia gara con te.


Titolo: La mia gara con te
Autrice: Sonia Gimor
Genere: Romanzo Rosa
Formato: ebook e cartaceo
Collana: Inanna
ISBN ebook: 978-88-6867-213-3
ISBN cartaceo: 978-88-6867-212-6
Prezzo: 1,99 ebook/ cartaceo 15,00
Editore: Gilgmesh Edizioni

Sinossi
Luca, trent’anni , dopo aver vinto le olimpiadi invernali, decide di ritirarsi dalla sua brillante carriera nel pattinaggio artistico. Poco dopo incontra una giovane pattinatrice, Giulia, e con lei inizierà la sua esperienza di allenatore. 
La ragazza però non è una pattinatrice qualsiasi e Luca se ne renderà conto molto presto. 
I due protagonisti si troveranno a fare i conti con la forte attrazione reciproca, con il rischio derivante da una relazione tra di loro e con un passato che porterà a galla delle situazioni che pensavano entrambi passate per sempre. 

«…so di non esserti indifferente. Lo vedo da come mi guardi, sai?» sussurra, e il suo respiro caldo mi accarezza il viso. 
«Perché, come ti guardo?» riesco a chiedergli, mentre il cuore rimbalza inesorabile all’interno della cassa toracica e non c’è modo di calmarlo. Nessuno mi aveva mai detto delle cose simili, e che il primo a farlo sia stato proprio Luca, rende questo momento il più eccitante e speciale della mia vita. 
Lui sorride e si avvicina ulteriormente, come sempre perfettamente padrone della situazione, e il suo naso mi sfiora. Se avanzasse ancora di un centimetro, le nostre bocche si incontrerebbero: «Con desiderio. Il tuo è un interesse adulto, da donna, non certo da bambina. Dio, ma davvero non senti la tensione che c’è tra noi? Sono sicuro che la percepisci anche tu. Ora però vai a dormire prima che questa conversazione diventi pericolosa. Domani ti aspetta una lunga giornata di allenamento»



Titolo: Il segno della tempesta
Autore: Francesca Noto
Genere: fantasy romance
Target: young adult 13/18 anni
Editore: Astro edizioni Srls
Collana: Fantasy romance
Pagine: 352
Formato: 14 x 20 cm;
Prezzo: 14,90 euro
ISBN-EAN
978-88-99768-08-9

Trama:
Lea Schneider ha un dono, o forse una maledizione. Riesce a percepire con impressionante chiarezza le emozioni altrui. È sempre stato un fardello complicato da gestire, in grado di trasformare la sua adolescenza in un inferno. In preda a strani sogni premonitori, Lea fugge verso la regione più selvaggia della Florida, dove è stata concepita vent’anni prima. Ciò che non sa è che quel viaggio ‒ come il suo dono ‒ fa parte di un disegno più grande. Chi è Sven, il ragazzo senza un passato e dotato di capacità ben più potenti delle sue? Nuove forze scoprono le carte di una partita antica, di cui i due giovani sono il fulcro. Lea e Sven si troveranno nel mezzo del conflitto tra i Waerne, antichi guardiani della nostra realtà, e i Fjandar, asserviti a esseri che di questo universo non fanno parte, ma che diverse volte hanno interferito con le sue sorti. Mentre un portale tra i mondi rischia di essere profanato, Lea dovrà trovare il coraggio di guardarsi dentro e affrontare le proprie paure. Intanto, Ragnarök, il crepuscolo del mondo, si avvicina...

Strillo
Risveglia i nodi. Temi la tempesta, e il suo guerriero.
Chi sceglie questo libro, legge anche:
Cassandra Clare, Shadowhunters, Mondadori 2016.

L’autore
Francesca Noto è giornalista e traduttrice di romanzi e riviste. Appassionata di heroic fantasy, scherma medievale, equitazione, giochi di ruolo e videogiochi fin da bambina, è stata caporedattrice del magazine “Pokémon Mania”, nonché docente di Game design allo IED di Roma. Il suo lavoro e i suoi interessi l’hanno spesso condotta all’estero, in particolare negli Stati Uniti, paese a cui è molto legata.





Genere: paranormal romance/horror/thriller/scifi
Numero di pagine: 264
Editore: Self
Prezzo: 1,99 euro (ebook); 10,99 euro (acrtaceo)
Data di uscita: 3 maggio 2017

Può un breve viaggio attraverso il caos ribaltare gli amori di una vita?

Tessa ha deciso di trasferirsi al nucleo Trenta per togliersi dalla testa Raoul, l’uomo irraggiungibile che si è preso cura di lei quando una pandemia ha decimato la popolazione terrestre, ora accentrata in un’unica strada che attraversa l’Europa. Raoul è a capo di un’organizzazione del nucleo Dieci e sta cercando di arginare i danni provocati da un contagio che si attacca al cervello, nutrendosi di pensieri. Gli umani infettati sono mine vaganti e si comportano come zombie, per cui Tessa non si stupisce quando Raoul le invia uno dei suoi collaboratori affinché la riporti indietro. O forse questo amore non è più così platonico?

Jacko è un musicista che vive al nucleo Venti da quando è sbarcato dalle vecchie Americhe. Uno dei transatlantici che recuperano uomini sui continenti più desolati lo ha portato sulla Pandemonium Road con la sua ragazza Aisha, e insieme hanno iniziato una nuova vita. Ma il destino di Jacko è segnato e il contagio lo attende dietro l’angolo del garage. L’organizzazione del Dieci, però, sa benissimo che alcuni infettati possono guarire grazie a un misterioso programma di recupero. Cosa, di preciso, Raoul metterà a rischio, nel momento in cui deciderà di affidare il caso a un collaboratore che è di strada?

ANONIMA STREGA si occupa da sempre di tematiche legate all’occulto. Preferendo tutto quanto concerne l’universo femminile neopagano, è di conseguenza al contempo molto romantica, anche se l’oggetto dei suoi desideri esce spesso dalle righe, così come i personaggi delle sue storie. Crede fermamente che gli elementi del creato siano guida e strumento, sia per le streghe, sia per i protagonisti di avventure d’amore paranormali, come quelli della trilogia “Le spose della notte”, della raccolta “Killer di cuori e altri semi” e dei romanzi “Spettabile Demone”, “Il Diavolo e la Strega”, “L’Alchimista Innominato”, “Pandemonium Road” e “Legione magica” (in quest’ultimo ritroviamo alcuni personaggi sia di “Spettabile Demone” sia della trilogia). In una vita precedente ha già avuto a che fare con i libri, ma i vaghi ricordi sono perlopiù negativi, e per libertà di movimento si dichiara disinteressata a qualsiasi proposta editoriale. Il suo antro è situato in un luogo nascosto, custodito da una gatta nera d’angora e una coppia di anziani troll norvegesi. Da lì dispensa consigli magici attraverso anonimastrega.blogspot.it





Segnalazioni - Prossimamente



Autrice: Valentina Doati
Titolo: Non chiedermi di più
Editore Libromania 
Collana romance 
Formato cartaceo, ebook 
Pagine 208 
ISBN-13: 978-8899797829 

Trama:
Emma, nuotatrice e studentessa al secondo anno di università, tra il 2003 e il 2005 scrive un diario. Attraverso queste pagine ci si immerge in una quotidianità scandita da allenamenti, esami universitari, incomprensioni con i genitori, ma soprattutto dai sentimenti che prova per Oscar, suo compagno di squadra fin dall’adolescenza.
Emma, che da ragazzina aveva avuto una cotta per lui, se ne innamora di nuovo. Vorrebbe confessargli i suoi sentimenti, ma viene a sapere che lui abusa di stupefacenti. Sconvolta, si prefigge di salvarlo dall’autodistruzione, ma, senza rendersene conto, cade nella dipendenza emotiva.
Inizia una progressiva discesa verso il basso: allontana le amicizie, perde interesse per la propria vita, trascura gli studi. Emma dà alla dipendenza il nome di amore e si annulla in un’interiorità segnata dall’ossessione per Oscar.
Al culmine di questa caduta, Emma fa un incidente in auto: è tormentata dai sensi di colpa, ma lo shock le fa ritrovare la lucidità per riconoscere di volere uscire dalla dipendenza e stare di nuovo bene.
Dopo una lunga battaglia interiore, tra il rifiuto di dimenticare Oscar e la voglia di essere felice, Emma riesce a conquistare la serenità con se stessa e un rapporto disteso con Oscar, sebbene sia consapevole di essere legata a lui per sempre.

«Non chiedermi di più è la storia di un amore, che diventa ossessione, che diventa dipendenza emotiva. Nelle pagine del suo diario Emma si mette a nudo, si spoglia di ogni pudore per immergersi in sentimenti che fanno male, nel difficile percorso di conoscere se stessa e la propria emotività, di diventare adulta, di capire che l’amore non è annullamento di sé. Ho scelto di raccontare questa storia in forma di diario perché era l’unico modo per entrare nell’intimità dei sentimenti di Emma. Volevo mostrare dall’interno, come un endoscopio, quello che succede nella mente di una ragazza che cade nella dipendenza emotiva e trascinare il lettore negli stessi abissi in cui cade Emma. La struttura del diario mi ha consentito di trattare con uno stile immediato un tema forte come quello delle dipendenze.»

Valentina Doati è nata nel 1982 in provincia di Varese. Dopo la laurea in Lettere Moderne intraprende la carriera di organizzatrice teatrale, dedicandosi contemporaneamente anche alla scrittura, passioni che continua a coltivare in parallelo. Frequenta i corsi della Scuola Holden e, dopo essersi occupata di critica teatrale e di giornalismo sportivo, si dedica alla narrativa.



Madrepàtria – Racconti dell’umana sorte è un’antologia non di genere, nata dall’idea di raccontare l’Italia di oggi.
Una sorta di inchiesta sul mondo del lavoro, sulla condizione dei giovani nati negli anni ’80.
Ma è solo grazie al ritorno di un poeta dell’800 che tutto inizia a prendere forma. Un incontro avvenuto per la seconda volta, lontano dai banchi di scuola e dagli obblighi dell’adolescenza.
Il pensiero e la poetica di Ugo Foscolo fanno da collante ai 17 racconti che compongono l’antologia, ognuno dei quali viene introdotto dalle parole dello stesso poeta.

Sul mio cuscino, che ha sopra cuori rinsecchiti e tutti uguali, vanno a convivere sempre gli stessi pensieri. Sudaticci, insistenti. Poco cordiali. Io li chiamo i pensieri prima della notte. Batteri killer diretti all’anima, spietati come soldati che fanno il loro sporco dovere: “Ricordarti chi sei”.

Dal primo racconto dell’antologia, Giornata tipo

Nota biografica
Valentina Orsini nasce a Roma, il 10 agosto del 1985.
Autrice e blogger, speaker radiofonica e incredibilmente mamma appassionata di dolci e cucina.
È laureata in Letteratura, musica e spettacolo.
Dal 2012 scrive sul suo blog CriticissimaMente, pubblica alcuni racconti (Aghi di pino e carta straccia, La storia delle cose) sul sito Letture da metropolitana.
Esordisce nel 2015 con Caramelle al gusto arancia, edito da Leucotea Edizioni, un romanzo che affronta il tema delicato e sempre attuale dell’aborto volontario.



Titolo libro: LA GUERRA DEI LUPI
Saga: ULFHEDNAR WAR
Autore: Alessio Del Debbio
Editore: Edizioni Il Ciliegio
Genere: fantasy contemporaneo
Formato: cartaceo
Pagine: 412
Prezzo: 19,50 euro
Data di uscita: 8 giugno 2017

Trama:
Amici da anni, Ascanio, Daniel, Marina e la loro compagnia di Viareggio non desiderano altro che trascorrere una tranquilla vacanza insieme, ma il destino ha altro in serbo per tutti loro. Gliulfhednar di Odino sono tornati e la Garfagnana non è più un posto sicuro da quando Raul ha preso il comando del branco del Vello d’Argento. Spetta ad Ascanio, ultimo discendente di una stirpe di officianti della Madre Terra, contrastare i suoi progetti di dominio, aiutato dal suo compagno Daniel, un ulfhedinn fuggiasco che ha imparato ad apprezzare la vita tra gli uomini. Ma dietro le mire espansionistiche del violento e indegno Alfa si nasconde un’ombra antica, disposta a tutto pur di aggrapparsi alla vita.
«Per questo continuiamo a provare. Per rendere onore a chi è caduto, per vincere le nostre paure e promettere a noi stessi di non fallire più.»
Ambientato in Toscana, tra Viareggio e le montagne della Garfagnana, il libro mescola mitologia nordica e celtica a storia e leggende toscane, alternando, con ritmo incalzante e colpi di scena, capitoli nel presente e altri nel passato.

Estratto:
«A nessun uomo dovrebbe essere concesso di vivere così a lungo, di non provare la malattia né la vecchiaia, di pretendere di essere un Dio. È la brevità, assieme all’impossibilità di averne una seconda, ciò che rende la vita un bene prezioso, degna di essere vissuta in ogni attimo. Se invece la morte diventa uno spauracchio per bambini e l’esistenza infinita, allora non è più vita. È banalità. È immeritata sopravvivenza. È trascinarsi di giorno in giorno senza sapere perché». (Johanna)

Link acquisto:

Biografia autore:
Alessio Del Debbio, scrittore viareggino, appassionato di tutto ciò che è fantastico e oltre la realtà. Numerosi suoi racconti sono usciti in riviste (come Con.tempo e StreetBook Magazine) e in antologie, cartacee e digitali (come I mondi del fantasy, di Limana Umanìta Edizioni, Racconti Toscani, di Historica Edizioni, Sognando, di Panesi Edizioni). I suoi ultimi libri sono Favola di una falena (Panesi Edizioni, 2016), Ulfhednar War – La guerra dei lupi (Edizioni Il Ciliegio, 2017).
Cura il blog “I mondi fantastici” che promuove scrittori di fantasy italiano. Scrive articoli per il portale di letteratura fantastica “Le lande incantate”. È presidente dell’associazione culturale “Nati per scrivere” che d’estate organizza la rassegna “Un libro al tramonto” – Aperitivi letterari a Viareggio, per far conoscere autori toscani.

Contatti autore:
Pagina Facebook “I mondi fantastici – Alessio Del Debbio”:https://www.facebook.com/alessio.deldebbio/
Blog “i mondi fantastici”: www.imondifantastici.blogspot.it


venerdì 23 giugno 2017

Recensione "Destiny. Un amore in gioco" di Lindsey Summer

Autrice: Lindsey Summer
Titolo: Destiny. Un amore in gioco
Editore: Newton Compton
Data di pubblicazione: 25 maggio 2017
Pagine: 320

Trama:
Per Keeley sarebbe stato già un disastro aver preso il telefono sbagliato, l’ultimo giorno di scuola appena prima di partire per le vacanze estive. Ma il disastro si trasforma in una vera catastrofe quando scopre di aver preso per errore quello dell’odioso, egocentrico Talon, che tra l’altro è appena partito per il ritiro di football… con il suo telefono. Con riluttanza, i due decidono di inoltrarsi reciprocamente i rispettivi messaggi per una settimana. E così, giorno dopo giorno, Keeley inizia a conoscere un altro lato di Talon, che non le dispiace per nulla. C’è molto oltre la facciata dell’atleta sbruffone che la maggior parte delle persone vede. E inizia a esserci molto di più anche nel cuore di Keeley riguardo a Talon. Troppo. Messaggio dopo messaggio, riesce a esprimersi come non le era mai capitato, e sente che potrebbe davvero diventare la persona che ha sempre voluto essere. E quando i due finalmente, dopo sette lunghi giorni, si incontrano per scambiarsi i telefoni, scocca la magica scintilla. Ma, mentre Keeley ha giocato a carte scoperte, Talon nasconde un segreto che li riguarda. Qualcosa che potrebbe cambiare la loro relazione. E quando Keeley lo verrà a sapere, potrà fidarsi ancora di lui?
90 milioni di lettori su Wattpad.


Non mi piace generalizzare ma quando mi parlano dei milioni di lettori su Wattpad diciamo che parto prevenuta. Io e questa piattaforma non siamo proprio amici, non sono iscritta e le poche cose che ho letto che arrivano da lì non mi sono piaciute. Però questo libro me l'hanno inviato, cartaceo oltretutto, quindi un'opportunità se la meritava. Inoltre al Salone del libro mi è stato presentato talmente bene che sono partita con le migliori aspettative.

Però poi non ha funzionato lo stesso. Mi dispiace molto dirlo, ho letto anche diversi pareri positivi su questa storia, ma per me questa storia non sta in piedi.

In questi tempi ci sono state tante discussioni sui contenuti adatti ai libri per ragazzi. Io ho trovato questo decisamente infantile ma senza una morale che ne giustifichi i comportamenti.
I personaggi si comportano come dodicenni, avendone però 17, ma come dei bambinetti viziati. Puntano i piedi, si offendono, cambiano idea in base all'umore e cose così.
Mi sono annoiata leggendolo, l'ho trovato puerile e non veritiero.
Mi aspettavo qualcosa di più scoppiettante, dialoghi allegri e frizzanti invece è stata una delusione, anche nel finale.
 
Nessun personaggio ha trovato la mia simpatia, anzi per Zach, fratello di Keeley, e Nicky, sua migliore amica, ho provato proprio fastidio. Da Talon mi aspettavo di più, avrei gradito qualche battutina divertente e dialoghi simpatici. Keeley mi ha lasciata indifferente.

Lo stile è scorrevole e semplice e non mi sono pesati i continui messaggi, anzi hanno alleggerito bene la storia.

Spero di ricredermi presto, ma per ora Wattpad non mi ha ancora convinta.
Voto: 

Voi l'avete letto? La pensate come me? 

giovedì 22 giugno 2017

Blog Tour "Winter" Cronache Lunari di Marissa Meyer - 4° tappa Intervista ai personaggi



Che bello che bello che bello, ormai lo sapete già, io amo alla follia questa saga, ho anche seguito un gruppo di lettura che ha coinvolto più blog per (ri)leggere i primi tre della serie e arrivare preparati al fatidico giorno in cui uscirà Winter. Il conto alla rovescia è partito e ormai manca poco, sono felice. Nel frattempo è in corso questo Blog Tour e io ho deciso di intervistare i personaggi dei libri precedenti, siete curiosi?
Le tappe precedenti se ve lo siete perso:

Autrice: Marissa Meyer
Titolo: Winter
Editore: Mondadori 
Data di uscita: 20 giugno 2017
Pagine: 660
Serie: #4 Cronache Lunari


Trama:
La principessa Winter è ammirata dal suo popolo per la sua grazia e la sua gentilezza, e, nonostante le cicatrici che deturpano il suo volto, è considerata ancora più bella della sua matrigna, la regina Levana. Winter disprezza la regina con tutta sé stessa, anche perché sa che questa disapprova i suoi sentimenti per l'amico d'infanzia Jacin, la bella guardia del palazzo. Ma Winter non è così debole come pensa Levana. Da anni, infatti, sta cercando di minare il potere della regina. Insieme al cyborg Cinder e alle sue alleate, Winter potrebbe riuscire a diventare tanto forte da dare inizio a una rivoluzione e porre fine a una guerra che infuria ormai da tanti, troppi anni.


INTERVISTA AI PERSONAGGI


Chiara: Ciao a tutti e benvenuti! Cominciamo subito: un aggettivo per definirvi.
Cinder: Meccanico (non è un aggettivo ma è quello che sono).
Thorne: Sono indeciso fra affascinante, incantevole e irresistibile.
Wolf: Selvaggio. Quando finisce?
Cress: Impaurita.
Scarlet: Caparbia.
Kai: Regale.
Iko: Bellissima.



Chiara: Thorne, è dura essere un uomo così affascinante ed eroico?
Cress: *Sospirone*
Thorne: Sacre picche, è un lavoro a tempo pieno! Ma devo dire che mi riesce benissimo!
Cinder: Stelle, fermatelo!
Kai: Tutto sto fascino poi dove lo vedete?

Chiara: Cress, qual è la cosa che apprezzi di più ora che sei uscita nel mondo esterno?
Thorne: A parte me?
Cinder: *Lancia una attrezzo verso Thorne*
Iko: Ti prego dì le scarpe!
Cress: Le scarpe mi hanno fatto effetto, è vero, ma voi avete presente gli alberi? Mi fanno cantare...

Chiara: Wolf, sei silenzioso.
Cinder: Magari ha fame...
Wolf: Mangerei i pomodori di Scarlet.
Scarlet: Come li coltivava mia nonna nessuno lo fa, rassegnati!


Chiara: Iko, non ti manca essere una nave spaziale?
Cinder: Oh stelle, ma te le cerchi allora...
Iko: Ma scusa, hai visto come mi allargava? Invece ora sono... sexy!
Scarlet: Contenta tu.
Kai: Nave spaziale?


Chiara: Kai, ma davvero non eri curioso di baciare Levana? Di vederla da vicino?
Kai: Stelle, sei seria? E' un mostro.
Thorne: Indubbiamente è bella.
Cinder: Non è vero.

Chiara: Cinder, pronta a regnare se tutto va bene?
Cinder: Ho disattivato l'interfaccia audio.
Scarlet: Non mi sembra così pronta.
Kai: Ancora faccio fatica a crederci.
Iko: Voglio vedere la corona.

Chiara: Siete curiosi di conoscere meglio i nuovi protagonisti? Cosa ne pensate di loro per adesso?
Thorne: Mi piacerebbe riuscire a vedere bene da vicino Winter.
Cress: Ci avrei scommesso.
Kai: Chi?
Cinder: Lascia perdere Kai. Non so se fidarmi di Jacin e prego le stelle che Winter voglia regnare!
Scarlet: Odio tutti!
Wolf: Non siamo ancora partiti?


Chiara: E di Levana cosa dite?
Iko: Ha molto gusto nel vestire.
Cinder: Stelle, spero che il sangue in questo caso non influisca.
Kai: Ho ancora gli incubi!
Cress: Non devo pensare a lei, a quello che mi ha fatto e mi ha fatto fare. Sono solo contenta che con me lei non ha nessun potere.
Wolf: Grrrrr.
Scarlet: Altro che dito, non immagini cosa le farei potessi.
Thorne: Su su calmiamoci tutti e andiamo a bere insieme una volta prima di partire. Ma avete visto com'è bella la mia Rampion?



E questo è tutto, ormai sono diretti verso la Luna. 






Questo è il calendario con le varie tappe, non mancate. 



A presto

mercoledì 21 giugno 2017

Recensione "Bossman" di Vi Keeland

Autrice: Vi Keeland
Titolo: Bossman
Editore: Sperling & Kupfer
Data di pubblicazione: 20 giugno 2017
Pagine: 280

Trama:
È durante il peggior appuntamento della sua vita che Reese incontra per la prima volta Chase Parker. Lei è nascosta nel corridoio del bagno di un ristorante e sta disperatamente chiamando la sua migliore amica perché la salvi da quella serata da incubo. Mentre lui, affascinante, brillante e sfacciato quel tanto che basta, sta ascoltando tutto. Dopo qualche battuta tagliente, i due tornano ai rispettivi tavoli. Reese è molto infastidita, eppure non può fare a meno di spiare di nascosto l'indisponente sconosciuto, seduto all'altro capo della sala. Quando improvvisamente lui si alza e si presenta al tavolo di Reese, è convinta che voglia smascherarla; invece, a sorpresa, lui si siede e, fingendosi un amico d'infanzia, si unisce a lei e al suo accompagnatore, che ancora non ha smesso di parlare della madre. D'un tratto la cena prende tutta un'altra piega. Ma, a fine serata, Reese è decisa comunque a ignorare l'interesse e l'attrazione verso l'intraprendente sconosciuto e a non rivederlo più. È convinta che sia un addio. In fondo, quante possibilità ci sono di imbattersi di nuovo in Chase Parker in una città di otto milioni di persone? Ma soprattutto... quante probabilità ci sono che lui finisca per essere il suo capo un mese dopo? La vita saprà sorprendere Reese con una tentazione irresistibile e una struggente prova d'amore.


Questo libro è un bel romance, di quelli normali, contemporanei e con tutti i crismi del caso. C'è lui: bello, affascinante, donnaiolo, ricco, talentuoso e simpatico. C'è lei: carina, intelligente, simpatica, allegra e che non le manda a dire. C'è l'incontro e l'attrazione istantanea. C'è un passato da scoprire sia dell'uno che dell'altra. Ci sono le scene d'amore, non troppe e non esagerate e, cosa importante per me, tanta ironia.

Rientra quindi nei romance più tradizionali, non è innovativo e la storia di base, con Reese che si ritrova come capo Chase, è già sentita. Ma è comunque un bellissimo libro, con una storia molto molto coinvolgente.
Ho adorato questa lettura, dalla prima all'ultima pagina, l'ho divorato in poco più di un giorno, non riuscivo a staccarmi dalle pagine.
Il motivo è lo stile dell'autrice, è scorrevole e accattivante, ma soprattutto allegro. C'è molta ironia e Chase è veramente un personaggio, mi ha fatta ridere in più occasioni.
Ovviamente nei misteri del passato c'è una parte più drammatica e viene trattata in maniera molto sensibile, ma non esagerata.

I personaggi sono veramente il punto di forza. Sono tutti ben caratterizzati, anche i secondari. Ho adorato Reese, di solito per me apprezzare la protagonista femminile è più difficile, invece con lei è stato immediato. E Chase, non ho abbastanza tempo per descriverlo. E' simpatico e divertente, sempre pronto allo scherzo. E' veramente uno dei migliori.

Secondo me è la lettura ideale per questo periodo, fa staccare la spina, fa sognare un po', fa sorridere molto ed è difficile riuscire a posarlo. Lo consiglio proprio tanto.

Vorrei fare un ringraziamento alla casa editrice, prendete una copia cartacea, togliete la sovracopertina e godetevi Chase, è proprio lui!
Voto:


Blogtour 'L'ultima notte al mondo' di Bianca Marconero

Buongiorno! Oggi ospito una tappa di questo Blog Tour, di un'autrice che ammiro molto. Ho letto gli altri suoi lavori e proprio nella mia tappa vi parlo di uno di questi.


Quindi io non vi parlo di questo nuovo romanzo (che è in lettura e wow!), ma di uno precedente, "La prima cosa bella", libro che, se vi fosse sfuggito, vi invito davvero a recuperare, un vero gioiellino.

Autrice: Bianca Marconero
Titolo: La prima cosa bella
Editore: Newton Compton
Data di pubblicazione: 10 febbraio 2016
Pagine: 317

Trama:
Esiste solo l’amore non corrisposto: questa è la convinzione di Dante Berlinghieri, ventunenne nerd appassionato di cinema e fumetti.
Tra una birra nel solito posto, un esame all’università e una sosta in fumetteria, la sua vita scorre più o meno tranquilla. Ma una sera come tante, in uno dei soliti posti, arrivano anche delle ragazze e da quel momento il mondo di Dante verrà completamente capovolto. Si ritroverà promosso al ruolo di regista in un film amatoriale, si innamorerà senza essere riamato, e a sua volta non ricambierà una ragazza che invece si innamora di lui. E in un susseguirsi di eventi imprevisti e imprevedibili, Dante scoprirà che nulla è come aveva immaginato…
Il vero amore non è mai corrisposto? Scopritelo in questo romanzo così travolgente ed esilarante da sembrare un film!

Fatemi fare prima un appunto sulla questione cover: ho letto questo libro nella versione self, spinta dalla trama e dal fatto che avevo già letto e apprezzato altro di questa autrice. La cover scelta per questa versione era azzeccatissima, forse non d'impatto ma molto più incisiva. L'hanno poi cambiata ovviamente quando il libro è stato pubblicato con la casa editrice Newton, che subito gliene ha affibbiata una veramente fuorviante. Ora quella definitiva è migliore, ma secondo me non rispecchia ancora in pieno il significato del romanzo, che non è semplicemente una storia d'amore. Quella c'è, ma è alla base del libro, per me, come invece lo è il protagonista.
La storia di Dante mi ha conquistata. Il perché dipende soprattutto dalla penna dell’autrice che è stata in grado di creare e caratterizzare dei personaggi in modo eccelso. Non solo Dante, ma proprio tutti, mi sembrava di essere tornata a quell’età e di essere in mezzo a loro.
Dante me lo vedo, il classico ragazzo molto sveglio e intelligente, pure troppo, che non sa che farsene delle sue ossa, non trova soddisfazione e non capisce la sua strada. E, soprattutto, non si rende conto di aver trovato la sua anima gemella, la persona perfetta per lui, proprio non lo capisce e insegue l’idea di ragazza ideale.
L’autrice è riuscita a farmi tornare in mente l’inquietudine di quel periodo della vita, quando chiudi le porte alla scuola ma non sai che cosa scegliere per la tua, e questa indecisione ti schiaccia. Sono riuscita proprio a cogliere questo tormento, vissuto da ventenne, con le passioni e gli affetti del caso.
Ma la cosa che più mi ha conquistata è l’essere Nerd di Dante e i suoi amici. Io ho una passione per Guerre Stellari, quindi ogni riferimento l’ho capito. Anche gli altri film, libri, fumetti per me avevano senso. Mi sono ritrovata a ridere e ho apprezzato questa adorazione mascherata da presa in giro che ne è uscita.
Poi il finale secondo me è stato perfetto, per com’è veramente la vita e soprattutto per com’è stato il libro.

È un romanzo che mi ha lasciato un segno. Mi ha fatto ricordare e riflettere dietro le risate. Una storia che si fa apprezzare soprattutto da chi, come me, si sente un po’ nerd.

Vi lascio il calendario con le altre tappe:


Ovviamente che blogtour sarebbe senza un regalo? Beh, noi abbiamo pensato per voi a ben due regali!
Per il primo classificato, una copia ebook del romanzo e un biglietto per una data del tour di Tiziano Ferro che ha ispirato il titolo del romanzo di Bianca.
N.B. Il giveaway finisce il 30 giugno, quindi le date utilizzabili sono quelle successive a questa data. 
Per il secondo classificato, una copia cartacea del romanzo. 



Le regole per partecipare sono:

- Essere Lettori Fissi 
- lasciare un indirizzo email valido
- Mettere "mi piace"alle pagine FB dei blog partecipanti (facoltativo)
- commentare tutte le tappe (facoltativo)
- condividere l'evento taggando 2 amici (facoltativo)

A questo proposito, ci affidiamo alla vostra buona fede. So che i premi sono ghiotti ma i regali messi in palio e l'energia profusa in un progetto meritano frasi di senso compiuto e la correttezza di essere davvero lettori fissi. Controlleremo i vincitori, quindi mi raccomando seguite tutte le regole!


a Rafflecopter giveaway


martedì 20 giugno 2017

Intervista con le vamp... blogger - #8 Ho sempre voluto te

Ciao a tutti! Oggi non è il 19, ma come avrete notato ho festeggiato il compliblog ieri e così l'appuntamento con l'intervista è slittato. Siete passati a vedere per il giveaway? Se volete recuperare qui c'è il post.



La rubrica ha cadenza mensile, il 19 e ogni mese risponderemo alle medesime domande, cambierà solo la lettura che potrete scegliere voi fra quelle proposte nel sondaggio in basso.

Questo mese la scelta è ricaduta su un libro preso a Tempo di Libri, un romance ideale per il periodo estivo.

Autrice: Marta Savarino
Titolo: Ho sempre voluto te
Editore: Amazon Publishing
Data di pubblicazione: 14 febbraio 2017
Pagine: 374

Trama:
Esiste una donna che non si è mai innamorata del suo migliore amico?
Anna è oggi una giornalista molto attraente, in apparenza sicura di sé ma, nel suo intimo, fragile e imbranata, ed è la prova vivente che un uomo e una donna non possono essere amici. Neanche in un romanzo. Specialmente se il migliore amico in questione è un danese, alto uno e novanta, biondo e con il fisico da nuotatore.
Aksel e Anna sono cresciuti insieme e la timida ragazza, da sempre innamorata dell’amico, a diciott’anni si dichiara. Ma Aksel le rivela una verità scomoda e inaspettata. È gay.
I due si separano: il giovane va in Danimarca e la ragazza rimane a Torino. Passano quattordici anni e un giorno la sorte li fa incontrare di nuovo. Anna si è trasformata da brutto anatroccolo in cigno e anche Aksel è un giornalista, di successo e dal fascino ancora più marcato rispetto all’adolescenza. Ma nasconde un segreto, una realtà difficile da condividere anche con la sua migliore amica della giovinezza.
E quando l’amore non trova strade facili, quale miglior aiuto può arrivare se non la solidarietà femminile?
Elisabetta e la giovane Victoria, appartenenti a due generazioni diverse, trameranno insieme perché l’amore trionfi. E dopo svariati ostacoli, bugie e segreti, la romantica Copenaghen innevata farà da sfondo a un finale a sorpresa. Perché, come dice Anna, “l’importante, dopotutto, è il finale”.

L'intervista



D. A quale genere appartiene il libro?
R. E' un romance. E' un libro molto romantico e dolce, una storia d'amore

D.Cosa pensi dei protagonisti?
R. Anna fa tenerezza. E' il classico brutto anatroccolo, un po' goffa e sfortunata. Aksel è un uomo e si comporta come tale, ma tutto sommato mi è piaciuto.

D.Personaggio preferito?
R. Cinzia, l'amica di Anna. Adorata dall'inizio alla fine. E' simpatica e non le manda a dire. Mi piacerebbe leggere un libro su di lei.

D. Personaggio più odiato?
R. Facile, Lucrezia, ragazza di Aksel al liceo. Credo che l'autrice abbia cercato tutte le caratteristiche di una persona odiosa e le abbia concentrate nella bellissima chirurga (non si dice lo so ma mi va di chiamarla così). 

D. Che emozioni ti ha suscitato la lettura?
R. E' stata una lettura piacevole e scorrevole. Forse per me un po' troppo romantica ma è quel che ci vuole in questo periodo. Fa staccare la spina.

D. Punti di forza?
R. Mi è piaciuta tanto l'ambientazione. Io sono piemontese e leggere un libro che parla di Torino è sempre bello, l'autrice poi è molto brava a descrivere. Anche l'ultima parte, in Danimarca, mi ha conquistata, è stata magica.
Poi ho adorato tantissimo, ma proprio tanto, i riferimenti musicali e dei film. Ho più o meno l'età della protagonista (qualche anno in più va beh) e quindi per me è stato un rivivere quegli anni insieme a lei. E abbiamo gusti simili.

D. Punti deboli?
R. Secondo me ci sono troppe parti relative al passato. Praticamente si sviluppa in più piani temporali, il presente che racconta un pezzettino e subito la parte passata. Per me è troppo, mi ha infastidita interrompermi in continuazione per leggere cosa è avvenuto prima, che in parte si sapeva già. E poi il finale è tanto zuccheroso, diabetico. Anche se è proprio quello giusto per questa storia.

D. Come hai trovato lo stile del/della scrittore/scrittrice?
R. Mi è piaciuto, scorrevole e semplice.

D. E' facile entrare in empatia con il/la protagonista?
R. Sì, da subito. I vari POV in prima persona aiutano molto.

D. Quale aggettivo lo descrive meglio?
R.  Romantico.

D. A chi lo consigli?
R. A chi ama le storie d'amore, a chi ha bisogno di staccare.

D. Quante stelline gli dai?
R. 3.5. 

E adesso vi lascio il sondaggio per la scelta della prossima lettura, votate bene mi raccomando.



Chissà se a Dolci questo libro sarà piaciuto! Il suo post lo trovate qui.

Cosa ne pensate? L'avete letto? Conoscete questa autrice? Io vorrei leggere altro di suo. Come sempre se avete qualche domanda che secondo voi deve essere presente, lasciatemi detto nei commenti.

Aspetto i commenti e i voti!


Cover Reveal "Il tuo sorriso controvento" di Elle Eloise



Buongiorno! Oggi sveliamo la cover di questo romanzo, un Contemporary Romance, una storia di emozioni e sensazioni tangibili, dove l’amore conquista e supera qualsiasi limite e orizzonte definito.

Pronti?


TITOLO: Il tuo sorriso controvento
AUTORE: Elle Eloise
SERIE: How to Disappear Completely #3
EDITORE: Delrai Edizioni
PUBBLICAZIONE: 4 luglio 2017 ebook su Amazon; 25 luglio 2017 cartaceo in tutti gli store online
GENERE: Contemporary Romance
PAGINE: ebook 450 pagine; 550 pagine cartaceo
PREZZO: 2,99 euro ebook; 16,50 di cartaceo

Mi guarda come se non capisse cosa sta guardando, come se si chiedesse chi sono e cosa faccio qui, e questo mi fa ritrarre immediatamente. Ma la sua mano scatta sul mio braccio per trattenermi e riportarmi verso di lui. Senza alcun preavviso mi bacia stringendosi al mio corpo come se fosse l’ultimo appiglio che gli permette di non cadere nel vuoto. Cancella ogni mia volontà di ribellarmi, ogni residuo della forza che credevo di avere viene disintegrata da questo contatto che non ha nulla di tenero. Volevo questo bacio, lo agognavo da questa mattina quando mi sono svegliata da sola in una stanza che non era la mia. Ma in questo bacio non c’è spazio per l’amore: non c'è amore nel suo tocco, nell’egoismo della sua presa, nella
tensione del suo viso.

Francesco Marras è affascinante, irresistibile e arrogante, il tipico ragazzo da cui una come Olivia Rocca dovrebbe stare lontana, ma è impossibile per lei evitare di incontrarlo: è il suo vicino di casa, dirimpettaio fastidioso e ingombrante. Lei non ha mai avuto una relazione, a malapena riesce a sostenerne lo sguardo di un uomo perché la mette a disagio, ma gli occhi di Francesco le parlano di malizia e desiderio, la fanno sentire donna quando non ha mai provato sensazioni simili, troppo timida per poter rispondere all’interesse maschile. Il sorriso e la confidenza di Francesco fanno breccia nel cuore di Olivia, già colpito da esperienze difficili, e la convincono a iniziare un viaggio incredibile alla scoperta dell’amore e di legami indelebili che segnano la vita passata e presente. Un On The Road per gli USA che la sconvolgerà e le farà capire che anche un ragazzo perfetto come Francesco può nascondere segreti e bugie.

Dalla penna best seller di Elle Eloise, il terzo romanzo della serie How to Disappear Completely, che ha conquistato migliaia di lettori in Italia. Il tuo sorriso controvento è una storia di emozioni e sensazioni tangibili, dove l’amore conquista e supera qualsiasi limite e orizzonte definito.

CODICE ISBN deluxe: 978-88-99960-25-4

Biografia
Elle Eloise è una grande sognatrice. Si circonda di semplicità e tranquillità, è un po’ il suo modo di vivere, e la caratterizza. È nata a Cuneo nel 1981 e vive in un paesino vicino a Torino; di giorno si occupa di formazione aziendale, la sera, invece, veste i panni della scrittrice e appassionata lettrice. Chi la conosce, dice di lei che il sorriso sempre pronto e il modo in cui affronta ogni cosa la rendono una persona davvero speciale. Il tuo sorriso controvento è il suo terzo romanzo per la Delrai Edizioni, il terzo autoconclusivo della serie How to Disappear Completely.


Estratti:

Accarezzo il suo corpo come se fosse qualcosa di sacro da difendere. “Mio” dice il mio cuore, sperando che lui non lo ascolti. Lui però raccoglie i miei polsi e me li porta di nuovo sopra la testa, facendomi capire di voler avere il controllo di ciò che stiamo facendo. Decido di assecondarlo, mentre altre lacrime si ribellano alla mia volontà, spalanco la bocca per liberare ossigeno e lasciarmi morire tra le sue braccia. […]
Ora mi ritrovo in questa nuova forma, un mucchietto di ossa e di muscoli contratti, il rimasuglio di una pianta arida che sopravvive in mezzo a un deserto e che agogna un po’ d’acqua per vivere ancora, alba dopo alba, tramonto dopo tramonto. Con un altro bacio, Francesco mi rende di nuovo la vita, il suo respiro caldo mi dona ossigeno, mi nutre, mentre le sue mani plasmano il mio corpo come lui lo vuole. Stringe la mia pelle tesa quando mi divincolo, i suoi occhi fagocitano il mio essere nel loro abisso, forgiano un'anima liquida, più libera e fluida, che non può fare altro se non fondersi con la sua in una danza dissacrante. Dovrei essere atterrita, dovrei sentirmi spaventata da questa bramosia che mi coglie completamente impreparata, invece mi ritrovo ad ansimare come se respirassi dopo il primo vagito.


«Dimmi che provi le stesse cose, dimmi di sì.»
«Sì, certo che le provo, per questo sono terrorizzata» risponde in un soffio.
Le nostre labbra si incontrano a metà strada, la lingua scivola nella sua bocca, muovendosi piano e con discrezione, come se la stessi baciando per la prima volta. Un po' è così, è la prima volta che ci baciamo da “non amici.” Anche la sua mano vola sulla mia testa, afferrandomi i capelli per attrarmi di più a sé. Il bacio si fa più profondo, più intenso, le mani si muovono con urgenza per toglierci i vestiti. Lo vogliamo tutti e due, e ora non c'è alcuna disparità tra di noi: per la prima volta da quando ci siamo rincontrato, mettiamo a nudo i nostri sentimenti. Non ci stiamo più mentendo a vicenda, ora siamo davvero noi e possiamo lasciarci andare come avremmo sempre voluto. Ora so che, contrariamente alla sua prima volta, possiamo essere pronti l'uno per l'altra. Ora siamo consapevoli che, oltre al corpo e alla testa, ci si è messo di mezzo anche il cuore, e il mio batte all'impazzata.
Mentre continuiamo a baciarci, con mano ferma, le sgancio il reggiseno, facendolo scivolare sulle sue braccia. La faccio sdraiare sotto di me e le stringo un capezzolo fra i denti. Infilo una mano fra le sue cosce snelle, toccando la stoffa umida dei suoi slip. Non resisto quando le sue mani si agganciano all'elastico dei miei boxer, non riesco neanche ad aspettare che lo faccia lei: con un movimento rapido, mi libero della biancheria una volta per tutte, ritrovandomi completamente nudo su di lei.
«Toccami» mi implora, facendomi perdere la testa.


Mi appoggio alle sue spalle baciandogli la nuca. Lo stringo a me, fino a che non si risolleva per guardarmi con gli occhi lucidi. I suoi incredibili occhi del colore dell’oceano più profondo. Mi guarda come se non capisse cosa sta guardando, come se si chiedesse chi sono e cosa faccio qui, e questo mi fa ritrarre immediatamente. Ma la sua mano scatta sul mio braccio per trattenermi e riportarmi verso di lui. Senza alcun preavviso mi bacia stringendosi al mio corpo come se fosse l’ultimo appiglio che gli permette di non cadere nel vuoto. Cancella ogni mia volontà di ribellarmi, ogni residuo della forza che credevo di avere viene disintegrata da questo contatto che non ha nulla di tenero. Volevo questo bacio, lo agognavo da questa mattina quando mi sono svegliata da sola in una stanza che non era la mia. Ma in questo bacio non c’è spazio per l’amore: non c'è amore nel suo tocco, nell’egoismo della sua presa, nella tensione del suo viso. Le sue mani che toccano ogni centimetro del mio corpo come se stesse lottando contro di esso, trasmettono solo rabbia e frustrazione, sofferenza e bisogno. E, come al solito, io cado nella rete dei miei sentimenti, ne sono prigioniera ormai, stregata da emozioni che non ho mai conosciuto e che non mi sono mai concessa.
Chiudo gli occhi per non guardarlo. Fingo che quel che mi sta dando mi basti, fingo che mi vada bene, perché in fondo mi basta, mi va bene. Preferisco avere questo piuttosto che il nulla. Preferisco dissetarmi con acqua sporca che morire disidratata. Perciò eccomi qui, ad agognarne anche solo una goccia, a prendermi ciò che lui mi concede. Sono una patetica nullità.
Stringe la spallina della mia canottiera, l’altra mano s’intrufola sottoo le frange dei miei shorts. Trasalisco, il mio corpo si irrigidisce all’istante, ma poi si rilassa appena le sue dita superano il bordo degli slip ed entrano in me con prepotenza. Mi scopre un seno e lo morde, la mia schiena aderisce al materasso, il mio corpo schiacciato dal suo peso. Non riesco a ragionare, chiudo gli occhi per non guardare la sua faccia contratta.
Metto da parte ogni resistenza ma, appena decido di abbandonarmi a quel che deve accadere, tutto finisce all'improvviso. La sua bocca e le sue mani mi lasciano, costringendomi ad aprire le palpebre e a ritornare nel mondo dei vivi. Lo guardo confusa, lui ricambia il mio sguardo. E ai suoi occhi sono di nuovo la ragazza che non dovrebbe essere lì, il corpo che non dovrebbe toccare, le labbra che non dovrebbe baciare. Senza neanche rivolgermi la parola, si alza con uno scatto, si trascina fuori dalla stanza sbattendo la porta e lasciando la scia fresca della sua saliva sulle mie labbra ancora calde.