lunedì 30 marzo 2020

Dystopian Day - Intervista a Delos Veronesi




Il Dystopian Day mi ha permesso di intervistare diversi autori, venerdì è stata la volta di Liliana Marchesi, autrice che adoro e fondatrice del sito Leggere distopico, organizzatrice dell'evento, oggi vi propongo invece Delos Veronesi, autore e collaboratore del sito di Liliana, .

Grazie ancora a Liliana e a Mariana della libreria Il covo della ladra di libri, che non hanno mollato mai, e limitazione dopo limitazione sono riuscite a organizzarlo lo stesso, con una forma diversa, attraverso video e dirette. Noi blogger (ero accompagnata da Red KediThe wee small hoursDiario di ErreBi) abbiamo potuto aiutare attraverso interviste video e domande sui social. 

Sulla pagina facebook della libreria Il covo della ladra di libri, trovate le varie dirette e i video, potete guardare anche su You Tube, se vi foste persi qualcosa.


ATTENZIONE! Cliccando qui potrete scaricare GRATIS, grazie a Watson Edizioni, l'antologia di racconti Cross War (racconti dell'universo Newman) 

Oggi tocca quindi a Delos Veronesi, di cui ho letto Winter, che oltre a essere un autore dell'elenco, è stato anche moderatore del Panel relativo all'editoria, inoltre fa parte del sito Leggere distopico, braccio destro di Liliana nell'organizzazione di tutto quanto.



domenica 29 marzo 2020

Cosa vuoi che ti dica #53

Buongiorno lettori, oggi l'appuntamento è con questa rubrica nata da una mia idea in collaborazione con Dolci Le mie ossessioni librose, Chicca Librintavola, Erica Libri al caffè e Manuela Letture a pois.

Grazie come sempre a Dolci per la grafica!


La rubrica avrà cadenza bisettimanale e vi verrà consigliato un libro dell'argomento scelto da voi tramite sondaggio, qui in basso sul blog e in pagina facebook.

L'argomento che ha vinto il sondaggio è:


sabato 28 marzo 2020

Ci provo con - Recensione "Marchiata" di Ella James e recensione di Ludovica "Fino alla fine del cielo" di Angela Contini

Buongiorno, torna puntuale la rubrica mensile nata da una mia idea per buttarsi su nuovi autori. Con me ci sarà anche Ludovica.

Rubrica a cadenza mensile in cui si legge un autore o un'autrice per la prima volta.

A me piace fare rubriche in compagnia, ovviamente senza nessun obbligo, così ho esteso l'invito alle mie amiche blogger. Se vi facesse piacere partecipare avete solo da dirlo.

Io ho letto:
Autrice: Ella James
Titolo: Marchiata
Editore: Hope Edizioni
Data di pubblicazione: 4 gennaio 2020
Pagine: 197
Serie: Marchiata #1

Trama:
La diciassettenne Julia è finalmente serena. È passata dalla scomoda brandina di un orfanotrofio di Memphis a un letto tutto suo, in un’abitazione perfetta, di un quartiere perfetto, con dei genitori perfetti che l’hanno scelta come loro figlia. Julia, però, nasconde un segreto e, una notte d’autunno, tornando dalla casa di un amico scopre che il suo segreto l’ha trovata. La casa che doveva essere sua per sempre è ridotta in cenere. I suoi genitori sono morti e nel cielo, al di sopra delle fiamme, c’è una creatura alata che le dà la caccia.
Dopo aver lottato per anni nelle tenebre per rimettere insieme la propria vita in frantumi, Cayne è finalmente pronto ad affrontare il passato e a vendicare la perdita di tutto ciò che amava. È stato Samyaza, il re dei Nephilim, a portargli via ogni cosa. È per questo che Cayne lo insegue fino a un magazzino di Memphis, dove per una serie di circostanze avverse si ritroverà a terra, tra le mani guaritrici di una bella ragazza dai capelli neri. All’insaputa di entrambi, però, i due sono già legati.

Il passato di Cayne ha in sé le risposte per il futuro di Julia, ma qual è la minaccia più grande per lei, ora? La taglia che hanno messo sulla sua testa o dare il suo cuore all’uomo che è nato per spezzarlo?



venerdì 27 marzo 2020

Dystopian Day - Intervista a Liliana Marchesi




Era ottobre quando ricevetti un messaggio da Liliana Marchesi, autrice che adoro e fondatrice del sito Leggere distopico, nel quale mi accennava all'idea di questa meravigliosa iniziativa e mi chiedeva di partecipare in qualità di blogger ufficiale (devo ancora una volta dire grazie a Liliana, mi sono sentita, e mi sento tutt'ora, onorata di questo).

In quei giorni mai più avrei creduto di vivere uno scenario distopico, ma la realtà a volte supera la fantasia e quindi il programma iniziale purtroppo non è potuto essere svolto. Liliana però, aiutata da Mariana della libreria Il covo della ladra di libri, non ha mollato mai, e limitazione dopo limitazione è riuscita a organizzarlo lo stesso, con una forma diversa, attraverso video e dirette. Noi blogger (ero accompagnata da Red KediThe wee small hoursDiario di ErreBi) abbiamo potuto aiutare attraverso interviste video e domande sui social. 
Ci sembrava però bello trasferire anche qui sul nostro angolino le varie interviste. Noi blogger ci "siamo divise" gli autori, così da riuscire a leggere e parlarvi di tutti.

Sulla pagina facebook della libreria Il covo della ladra di libritrovate le varie dirette e i video, potete guardare anche su You Tube, se vi foste persi qualcosa.


Ho deciso di iniziare proprio con Liliana, l'organizzatrice di questo evento. Ci tenevo inoltre a farle di nuovo i miei complimenti per tutto, non è semplice ideare e gestire le cose e lei in questo caso ci è riuscita benissimo.

Qui il panel su eroine distopiche e femminismo al quale ha partecipato



giovedì 26 marzo 2020

Recensione di Ludovica - Tu leggi? Io scelgo! - "Il giardino dei fiori segreti" di Cristina Caboni

Buongiorno lettori, oggi tocca a Ludovica, per questa rubrica che amo molto, nata dall'idea di Rosaria. Se vi facesse piacere partecipare fatemi un fischio.


La rubrica, a cadenza mensile, consiste nel leggere un libro recensito da un altro blog partecipante. 

A lei questa volta è capitata Floriana (blog La biblioteca del libraio) e ha scelto questo libro, che ho letto anche io.

Autrice: Cristina Caboni
Titolo: Il giardino dei fiori segreti
Editore: Garzanti
Data di pubblicazione: 20 ottobre 2016
Pagine: 360

Trama:
Londra, Chelsea Flower Show, la più grande mostra di fiori del mondo. Sotto gli archi carichi di rose, Iris Donati è felice: fra le piante si sente a casa. Una casa vera, quella che non ha mai avuto, perché fin da piccola ha vissuto in giro per il mondo sola con il padre. Mentre si china per osservare meglio una composizione, Iris rimane paralizzata. Si trova di fronte due occhi uguali ai suoi. Gli stessi capelli castani. Lo stesso viso. La ragazza che ha davanti è identica a lei. Viola è il suo nome. Anche lei ama i fiori e i suoi bouquet sono fra i più ricercati di Londra. Tutte le certezze di Iris crollano in un istante. Quella ragazza è la sua sorella gemella. Sono state divise da piccolissime, e per vent’anni nessuna delle due ha mai saputo dell’esistenza dell’altra. Perché? Ora che sono di nuovo riunite, Iris e Viola devono scoprirlo. Il segreto si nasconde in Italia, a Volterra, dove sono nate. Tra viali di cipressi e verdi declivi, sorge un’antica dimora circondata da un giardino sconfinato. È qui che i Donati vivono da generazioni. Ed è qui che Giulia Donati, la loro nonna, le aspetta. Solo lei può spiegare davvero perché sono state separate e aiutarle a trovare il sentiero giusto per compiere il loro destino. Iris e Viola non lo sanno, ma ogni coppia di gemelle della famiglia, da secoli, ha un compito da svolgere per salvaguardare la sopravvivenza del giardino. Devono imparare cosa significa prendersene cura, e soprattutto devono capire il suo grande potere: quello di curare l’anima. Ma c’è un mistero che affonda le radici nel passato della famiglia Donati, e che sta uccidendo il giardino. Solo Iris e Viola possono salvarlo. C’è una rosa nascosta che può spiegare tutto: perché è attraverso le spine che nasce il cuore più prezioso.

mercoledì 25 marzo 2020

Recensione ""La principessa dei mondi. Mirika" di Monica Brizzi

Autrice: Monica Brizzi
Titolo: La principessa dei mondi. Mirika
Editore: Genesis Publishing
Data di pubblicazione: 26 novembre 2019
Pagine: 256
Serie: La principessa dei mondi #2

Trama:
Lei è una principessa. Lui il capo dei ribelli.
E stanno tornando.
Il mondo è in pieno caos. La Terra cerca di non soccombere alle perdite che conflitti, sfruttamento delle risorse e cambiamenti climatici hanno causato. Mirika, intanto, si fa umiliare dal sovrano che spadroneggia su entrambi i pianeti.
Ciò nonostante, le cose stanno per cambiare. Perché Niris sa cosa la aspetta e non può in alcun modo sottrarsi ai suoi doveri. Mentre cerca di capire come gestire ciò che è diventata con ciò che prova per Max, il suo nome diventa leggenda, a fianco di quello del capo dei ribelli e dell’intera sezione che gestisce, H.
Da una città all’altra, tra numeri, perdite e nuove conoscenze, Max e Niris sono pronti per la loro nuova missione.
Mirika è il secondo avventuroso volume della saga romance-distopica La Principessa dei Mondi. Siete pronti a ritrovare i tanto amati personaggi de La Terra?
Vol. 2 della Trilogia "La Principessa dei Mondi" 





lunedì 23 marzo 2020

Recensione "Il canto di Penelope" di Margaret Atwood - Questa volta leggo #24

Buongiorno, torna la rubrica, nata da una mia idea, alla quale si è aggiunta la collaborazione di Dolci.


Ogni mese verrà scelto un argomento e troverete le recensioni sui vari blog partecipanti. Ognuno quindi avrà un titolo diverso, sarà una specie di catena di recensioni, tutte con un comun denominatore.

L'argomento di marzo è

Un libro con fiori in copertina

Mi è subito venuto in mente questo libro, che ho comprato già da un po'. Forse non richiama tanto la primavera, ma mi è venuto in mente immediatamente.

Autrice: Margaret Atwood
Titolo: Il canto di Penelope
Editore: Ponte alle Grazie
Data di pubblicazione: 8 novembre 2018
Pagine: 153

Trama:
Fedele e saggia, Penelope ha atteso per vent'anni il ritorno del marito che, dopo aver vinto la guerra di Troia, ha vagato per il Mar Mediterraneo sconfiggendo mostri e amoreggiando con ninfe, principesse e dee, facendo sfoggio di grande astuzia, coraggio, possanza e notevole fascino, guadagnandosi così una fama imperitura di eroe. E intanto che cosa faceva Penelope, chiusa in silenzio nella sua reggia? Sappiamo che piangeva e pregava per il ritorno del marito, che cercava di tenere a bada l'impulsività del figlio adolescente, che si barcamenava per respingere le proposte dei Proci e conservare così il regno. Ma cosa le passava veramente per la testa? Dopo essere morta e finita nell'Ade, Penelope non teme più la vendetta degli dei e desidera raccontare la verità, anche per mettere a tacere certe voci spiacevoli che ha sentito sul suo conto. La sua versione della storia è ricca di colpi di scena, dipana dubbi antichi e suggerisce nuovi interrogativi, mettendo in luce la sua natura tormentata, in contrasto con la sua abituale immagine di equilibrio e pacatezza. L'autrice di culto Margaret Atwood, con la sua scrittura poetica, ironica e anticonvenzionale, dà voce a un personaggio femminile di grande fascino, protagonista di uno dei racconti più amati della Storia occidentale.