sabato 16 febbraio 2019

Cosa vuoi che ti dica #31

Buongiorno lettori, ritorna puntuale l'appuntamento con questa rubrica in collaborazione con Dolci Le mie ossessioni librose, Chicca Librintavola, Erica Libri al caffè e Manuela Letture a pois.




La rubrica avrà cadenza bisettimanale e vi verrà consigliato un libro dell'argomento scelto da voi tramite sondaggio, qui in basso sul blog e in pagina facebook.

L'argomento che ha vinto il sondaggio è:



venerdì 15 febbraio 2019

Recensione "Due fiocchi di neve uguali" di Laura Calosso

Autrice: Laura Calosso
Titolo: Due fiocchi di neve uguali
Editore: SEM
Data di pubblicazione: 24 gennaio 2019
Pagine: 251

Trama:
Margherita Fiore ha diciotto anni e da pochi giorni ha superato brillantemente l’esame di maturità classica. Sta preparando il test per entrare all’università. Un’amica la invita al mare per due giorni di pausa dallo studio. Il treno però ha un disguido e Margherita accetta un passaggio in auto da un ragazzo incontrato per caso. Nell’arco di poche ore la sua vita accelera. La Mercedes cabrio su cui i due viaggiano sfreccia sull’Aurelia spinta al massimo. L’urto è improvviso, la macchina sbatte contro il guardrail, esce di strada, quindi salta nel vuoto. L’ultimo pensiero di Margherita è per Carlo, un compagno di scuola che, senza una ragione apparente, si è ritirato da scuola e non è più uscito da casa.
Al momento dell’incidente Carlo è davanti al computer. Da tempo non lascia la sua stanza, che è ormai il suo mondo. Come molti suoi coetanei è diventato un hikikomori, così si chiama chi decide di recludersi in casa, al riparo da tutto. Carlo ha alzato un muro tra sé e gli amici, la scuola e i genitori. Vuole solo scomparire. Non sa che Margherita, la sua compagna di classe preferita, l’unico suo ricordo positivo, è in coma vegetativo.
Nella luce dorata dell’estate le vite di Margherita e Carlo risplendono in stanze buie che tengono fuori il mondo.
Laura Calosso, in questo suo nuovo, intenso romanzo, mette in scena con grande bravura e delicatezza una generazione di ragazzi brillanti, sensibili, che per motivi diversi si trovano a vivere momenti di profonda difficoltà. 

giovedì 14 febbraio 2019

Recensione "La musica nelle tue parole" di Serena Nobile - Questa volta leggo #12

Buongiorno, compie un anno questa rubrica, che amo tantissimo e a cui tengo molto, nata da una mia idea, alla quale si è aggiunta la collaborazione di Dolci. La amo molto e nonostante qualche defezione continua a essere seguita e ha partecipazione, cosa di cui sono contenta e grata.


Ogni mese verrà scelto un argomento e troverete le recensioni sui vari blog partecipanti. Ognuno quindi avrà un titolo diverso, sarà una specie di catena di recensioni, tutte con un comun denominatore.

L'argomento di febbraio è

Un libro romance

Questo mese è il più romantico dell'anno e quindi la scelta è stata mirata. Anche il mio titolo è stato scelto con cura, infatti è il secondo San Valentino che dedico a questa autrice, che ha conquistato il mio cuore.

Autrice: Serena Nobile
Titolo: La musica nelle tue parole
Editore: HarperCollins
Data di pubblicazione: 22 giugno 2017
Pagine: 282
Serie: #2 Cinque sensi

Trama:
Giovane ed esuberante soprano, Vittoria incarna la sensuale passionalità della terra in cui è nata e cresciuta, e ora incede sicura sul palco del San Carlo di Napoli come una diva d'altri tempi. L'unica persona che riesce a scalfire il suo aplomb è Lorenzo, posato e schivo quanto lei è egocentrica e spumeggiante. Sono diversi come il sole e la luna e vanno tutt'altro che d'accordo, eppure la voce vellutata del giovane tenore accende dentro di lei un'emozione bruciante che la turba al punto da farle perdere il controllo. 
Quando qualcuno si introduce in casa sua e lascia sul piatto del giradischi un vinile che lei è certa di non aver ascoltato, il passato che ha legato indissolubilmente la sua vita a quella delle sue più care amiche torna a perseguitarla. Di colpo la sicurezza dietro cui si è sempre nascosta svanisce, rivelando una ragazza fragile e dolce che desidera solo essere amata e protetta. Così Lorenzo, colpito da quel cambiamento, la porta via con sé, e in una notte di follia emerge tutto il desiderio che covava sotto l'apparente ostilità. 
Resistere è impossibile, dimenticare inaccettabile, e il pericolo si prepara a emergere dall'ombra.
La serie Cinque sensi torna con un nuovo romanzo, ancora più intenso e ricco di suspense.


mercoledì 13 febbraio 2019

Le recensioni irriverenti di Jules - #5 "After" di Anna Todd

Buongiorno! Vi ho fregati prima eh? Tutta rosa e cuori. Mi piace festeggiare l'amore ma senza essere troppo zuccherosi e visto che in questi giorni il romanticismo abbonda con l'aiuto di Jules provo a stemperarlo!



La rubrica avrà cadenza casuale e Jules darà il suo parere irriverente stroncando un libro che non le è piaciuto.

Ho supplicato la mia amica di leggere questo libro da quando è nata l'idea della rubrica perché sì, l'ho letto e se esiste una lettura trash per me è questa.

Sono presenti piccoli spoiler sull'inizio del libro

Autrice: Anna Todd
Titolo: After
Editore: Sperling & Kupfer
Data di pubblicazione: 9 giugno 2015
Pagine: 425
Serie: #1 After

Trama:
Tessa Young è una diciottenne acqua e sapone con una media perfetta e la mania di tenere tutto sotto controllo. In procinto di andare al college, lei crede di avere già tutto schematizzato, ma la sua vita cambia quando si imbatte in Hardin Scott, ventenne inglese arrabbiato col mondo e pieno di piercing e tatuaggi. Inizialmente non si piacciono, ma poi il loro odio sboccia in una turbolenta storia d'amore che li mette alla prova. e più tardi la convince ad andare a vivere con lui in un appartamento. Tutto sembra andare alla perfezione, finché Tessa non scopre il terribile segreto di Hardin, l'orribile segreto che li ha comunque condotti a stare insieme



Love & romance - Presentazione





 Buongiorno lettori, siamo nel mese più romantico dell'anno e quindi parliamo d'amore! Non troppo però, ihihih.
Anche quest'anno partecipo all'evento creato da Susy per parlare d'amore e libri. L'anno scorso è stato il turno delle coppie librose, quest'anno cosa avrà escogitato?



martedì 12 febbraio 2019

Recensione "La vendetta delle single" di Traci Bloom - Tu leggi? Io scelgo!

Buongiorno lettori, oggi è il mio turno per questa rubrica, che adoro sempre di più.


La rubrica, a cadenza mensile, consiste nel leggere un libro recensito da un altro blog partecipante. 
L'ordine di scelta è casuale, abbiamo usato random.org e questa volta mi è capitata Silvia (la sua recensione qui), del blog Ragazza in rosso.
Guardando sul suo blog ho trovato questo titolo, adatto al mese di febbraio in cui prediligo romance. Dalla trama e dalle recensioni sembrava proprio il tipo che adoro io, allegro e divertente.

 Autrice: Tracy Bloom
Titolo: La vendetta delle single
Editore: Newton Compton
Data di pubblicazione: 19 luglio 2018
Pagine: 285

Trama:


Suzie Miller cura la rubrica della posta del cuore per una rivista di successo. Ogni giorno dà consigli a decine di lettori che chiedono il suo aiuto per risolvere i problemi amorosi. Ma quando viene mollata nel modo peggiore possibile – che razza di uomo lascia una donna con un sms dopo esserci andato a letto? – decide che è arrivato il momento di fare qualcosa. Suzie vuole vendicarsi per tutte le volte in cui le hanno spezzato il cuore, mettendola da parte, e ha intenzione di dimostrare che è perfettamente in grado di rendere pan per focaccia. I suoi metodi sono imprevedibili, ma l’umiliazione è garantita… ed è su larga scala. Determinata a portare avanti il piano, comincia a suggerire anche a chi scrive alla sua posta del cuore modi stravaganti per reagire. E le lettere si moltiplicano: tutti vogliono i consigli della Cara Suzie. Al culmine del successo, felicemente single, ha raggiunto il suo obiettivo. O così le sembra, almeno finché un uomo le fa mettere di nuovo tutto in discussione...
La vendetta può curare davvero un cuore infranto?

lunedì 11 febbraio 2019

Purché sia di serie - Recensione "Non è tutto oro" di Valeria Corciolani e "Il canto della rivolta" di Suzanne Collins

Buongiorno, oggi è l'11 e quindi torna la rubrica sulle serie, nata da una mia idea e che ha come obiettivo di cercare di portarne a termine qualcuna delle millemila iniziate.

Appuntamento fisso quindi ogni 11 del mese per parlare di serie.


La rubrica quindi consiste nel leggere mensilmente un libro appartenente a una serie cominciata (quindi non il primo) e di parlarne sul blog, però con una recensione speciale in questo caso.
Infatti per invogliarmi ho pensato di cambiare un pochino il metodo, avvisando prima. Farò una cosa che normalmente aborro, cioè farò spoiler, sulla serie e sul libro letto. Più un delirio da fangirl, che richiama perciò i gruppi di lettura sui social, che una recensione vera e propria.

Dallo scorso mese si è aggiunta anche Ludovica, mia cara collaboratrice, quindi armatevi di pazienza perché le recensioni saranno due.

Io ho letto:
Autrice: Valeria Corciolani
Titolo: Non è tutto oro
Editore: Amazon Publishing
Data di pubblicazione: 8 maggio 2018
Pagine: 317
Serie: La colf e l'ispettore Vol.2
Trama:
Tornano Alma, la colf dallo “sguardo” speciale, e Jules Rosset, l’ispettore spigoloso
È una vita tranquilla quella di Nestor “il Greco”, proprietario di un piccolo negozio antiquario a Chiavari. Finché una sera la giovane moglie Elena, troppo bella, troppo esuberante, troppo tutto, non ritorna più a casa. Il mattino dopo un pescatore aggancia con i suoi palamiti il corpo di una donna…
Toccherà all’ispettore Jules Rosset e all’efficiente Alma, suo insospettabile grimaldello di fiducia, riportare a galla la verità. Perché non è tutto oro quello che luccica. 
di Chiara
Recensione priva di spoiler

sabato 9 febbraio 2019

Recensione "Il cuore della tempesta" di Thea Harrison

Autrice: Thea Harrison
Titolo: Il cuore della tempesta
Editore: Fanucci Editore
Data di pubblicazione: 30 aprile 2014
Pagine: 410
Serie: #2 Razze Antiche

Trama:
Niniane Lorelle, la principessa dei fae oscuri, è l’unica sopravvissuta della sua famiglia, dopo il colpo di stato ordito dal feroce zio Urien. Da ormai duecento anni ha trovato rifugio tra i wyr di Dragos Cuelebre, a New York. La sua bellezza eterea e il suo sorriso contagioso hanno conquistato il loro cuore ma, alla morte dello zio, Niniane dovrà lasciarli per ereditare il regno. Una delegazione la attende a Chicago per intraprendere insieme il viaggio di ritorno a Adriyel, l’Altra Terra, ma appena giunta in città, Niniane cade vittima di due attentati. È chiaro che qualcuno vuole impedirle di salire al trono e quindi, sebbene la delegazione si opponga, Dragos invia Tiago a proteggerla.
Tiago è da secoli il principe dei cieli, cui obbediscono tuoni e fulmini. Un condottiero che a malapena trattiene la sua forza primitiva, una delle armi più efficaci su cui i wyr possano contare. Il suo coraggio non teme nulla, ma davanti alla passione per Niniane non saprà resistere. La loro storia d’amore sarà più travolgente di una tempesta e scuoterà le fondamenta di tutti i mondi a cui appartengono.
Dopo il successo del Legame del drago arriva il secondo volume del Ciclo delle Antiche Razze. Un nuovo romanzo dalla prodigiosa immaginazione di Thea Harrison, un urban fantasy che si tinge di romance, in cui forze ancestrali si contendono il potere della magia e quello dei sentimenti.

Recensione Il legame del drago

venerdì 8 febbraio 2019

I pensierini - Gennaio

Buongiorno lettori, ecco i pensierini di gennaio, le letture fatte e non recensite.




"Come domare un principe" di Miss Black
Avevo bisogno di un libro coccola, di un titolo da adorare magari pure scorrevole. Miss Black per me è sempre una garanzia. Ho amato tantissimo questa storia anche soprattutto per ciò che maggiormente caratterizza i suoi lavori: i personaggi imperfetti e l'assenza di giudizio. Bisogna avere la mente aperta per leggerla e apprezzarla e ogni volta mi sento a casa, riesce a coinvolgermi completamente.
La particolarità di questo titolo è il protagonista, il suo essere arabo in America, le sue convinzioni e le sue ideologie. Nell'assenza totale di buonismo emergono contraddizioni e difetti ma anche pregi, come è giusto che sia. Impossibile non innamorarsi un po' di Rashid.
Polly poi è fantastica, l'ho amata dalla prima all'ultima riga. 
Un'altra cosa che ci tengo a sottolineare è la cura dei dettagli e la ricerca dei dati veritieri. Trovo che negli ultimi suoi lavori questo aspetto sia maggiormente curato.
Voto:




"Cosa ho fatto per amore" di Susan Elizabeth Phillips
 La SEP per me è sempre una garanzia, non solo per il suo stile di scrittura, proprio per la struttura del libro che mi appresto a leggere. So cosa aspettarmi, ha un suo schema e, anche se può sembrare ripetitivo, per me è appunto una garanzia, un sapere a cosa si va incontro.
La storia è molto carina, racconta le (dis)avventure di Georgie, ex bambina prodigio di programmi televisivi che ha subito uno scossone dalla vita: suo marito l'ha lasciata per un'altra e aspetta un figlio da lei. Essendo tutti attori famosi deve convivere con l'imbarazzo ricordato costantemente dai paparazzi, non aiutata dal padre/manager che sembra pensare solo alla sua carriera. In tutto questo, per colpa (o merito) di Las Vegas si troverà legata proprio al suo acerrimo nemico, il suo ex collega Bram.
Commedia divertente e molto leggera, nel senso positivo del termine. Ideale per staccare la spina e da intervallare a letture impegnative, il suo stile è una ventata d'aria fresca, allegro e scorrevole.
Mi è piaciuto molto il tema trattato, le aspettative degli altri che influiscono sui nostri sogni, il tutto legato al mondo del Jet Set, con vizi e virtù.
Importante per l'autrice sono sempre i legami familiari e anche qui non mancano, soprattutto per quanto riguarda il rapporto padre/figlia.
La caratterizzazione dei personaggi è il punto di forza maggiore, la SEP riuscirebbe a farti amare anche un dittatore. Riesce a farteli apprezzare proprio per i loro difetti, partendo da essi. Anche questa volta è stato così e io sono innamorata di Bram. Georgie mi è piaciuta anche se per i miei gusti veramente troppo buona.
Ho divorato questo libro, complice anche una notte insonne, ma non riuscivo proprio a staccarmi dal kindle, dovevo leggere.
In tipico stile SEP ci sono più storie, una principale e due secondarie, che si intrecciano magistralmente. Ho adorato il fatto che nonostante sia un libro autoconclusivo ci siano accenni a personaggi già trovati altre volte, adoro questa cosa.
Mi ha fatto bene leggere questo libro, mi ha tirato su il morale nel momento del bisogno e l'autrice è sempre la regina del romance, quello che piace a me.
Voto:


giovedì 7 febbraio 2019

Review party "Un maledetto lieto fine" di Bianca Marconero

Buongiorno a tutti, esce oggi questo libro e io ho avuto l'onore di leggerlo in anteprima nell'ambito del Review Party





Autrice: Bianca Marconero
Titolo: Un maledetto lieto fine
Editore: Newton Compton
Data di pubblicazione: 7 febbraio 2019
Pagine: 384

Trama:
Agnese ha diciannove anni, è la figlia di un senatore piuttosto influente e ha ricevuto un’educazione rigida. Le piace disegnare ma ha messo i sogni nel cassetto e si è iscritta a Giurisprudenza. Dopo la morte della madre, ha imparato a nascondere a tutti i suoi veri sentimenti ed è diventata la classica ragazza ricca, perfetta, composta e fredda, ma in realtà piena di insicurezze. Quando la sua incapacità di lasciarsi andare allontana il ragazzo di cui è innamorata da anni, Agnese capisce di avere bisogno di aiuto. Vorrebbe qualcuno che le insegni a essere meno impacciata e Brando, il suo fratellastro appena acquisito, sembra proprio la persona giusta. Lui lavora di notte, suona in una band, e cambia ragazza ogni sera. Peccato che il bacio che i due si scambiano per “prova” sia lontano anni luce da un esercizio senza conseguenze. Così le loro lezioni di seduzione ben presto diventano qualcosa di più… Brando saprà insegnare ad Agnese che la lezione più importante di tutte è abbandonarsi alle emozioni?
Basta un corso di “seduzione” per imparare a lasciarsi andare?

mercoledì 6 febbraio 2019

Questa volta leggo - Recensione di Ludovica di "Quello che i tuoi occhi nascondono" di Serena Nobile

Buongiorno, è il turno di Ludovica in questa rubrica, nata da una mia idea, alla quale si è aggiunta la collaborazione di Dolci


Ogni mese verrà scelto un argomento e troverete le recensioni sui vari blog partecipanti. Ognuno quindi avrà un titolo diverso, sarà una specie di catena di recensioni, tutte con un comun denominatore.

L'argomento di gennaio è

Un libro romance

Lei ha scelto un libro che ho letto e amato molto e che continuo a consigliare (La mia recensione qui.) L'amore per questa autrice è anche il motivo per cui io e lei abbiamo legato e siamo diventate amiche, quindi l'emozione è grande.

Autrice: Serena Nobile
Titolo: Quello che i tuoi occhi nascondono
Editore: HarperCollins
Data di pubblicazione: 20 aprile 2017
Pagine: 332
Serie: #1 Cinque sensi

Trama:
Bianca ama guardare il mondo attraverso l'obiettivo della sua Reflex, cogliere suggestivi scorci delle vie romane e fuggevoli istanti delle vite altrui. Una sera, mentre sta scattando fotografie sui gradini di un negozio chiuso, si avvicina un ragazzo. Poche parole sussurrate, istanti di fuoco e poi solo la curva seducente e perfetta delle sue spalle impressa sulla pellicola, unico ricordo di quell'incontro. Per Bianca, il desiderio sembra incarnarsi in quella pelle color del latte e in quella bocca dalla bellezza struggente e malinconica, ma quando per caso si incontrano di nuovo, capisce che i loro mondi sono in collisione: lei giudica l'ambiente della televisione cui Federico appartiene superficiale e falso, lui ritiene Bianca solo una ragazza presuntuosa e arrogante.
A quel punto, però, la scintilla è scattata e, carezza dopo carezza, Bianca scopre nel corpo di Federico un linguaggio che parla direttamente ai suoi occhi e al suo cuore. Eppure non ha il coraggio di lasciarsi andare, perché mentre lui lascia nella sua vita indelebili tracce di passione, un passato mai sepolto del tutto riemerge con prepotenza: sia lei che le sue migliori amiche hanno la sensazione di essere seguite, osservate da una misteriosa presenza, e strane coincidenze le riportano ai tempi dell'università, alla notte terribile che ha segnato in maniera indelebile il loro futuro.
Dimenticare è impossibile, l'assoluzione inaccettabile, la vendetta in agguato.
Romantico, sexy e pieno di passione, Quello che i tuoi occhi nascondono è il primo appuntamento con la serie 5 SENSI.
 

The coffee booktag

Buongiorno! Era di nuovo un po' che non pubblicavo un booktag e finalmente riesco a lasciarvi questo, che ho trovato nel blog di Gresi.

Se mi conoscete anche solo un pochino sapete quanto io ami il caffè e quindi questo tag non potevo proprio lasciarmelo sfuggire! E se squadra vincente non si cambia allora potete trovare il tag anche nei blog di Dolci, Chicca, Menna e Erica.


martedì 5 febbraio 2019

Recensione "The Borg and I" di Lidia Calvano

Autrice: Lidia Calvano
Titolo: The Borg and I
Editore: Self
Data di pubblicazione: 3 dicembre 2018
Pagine: 179

Trama:
«Nel futuro il sesso ha molte forme. L’amore, invece, sempre e solo una.» 
Lux si esibisce nell’ascensore di cristallo, davanti al popolo di Arassen, in uno spettacolo di sesso e dominazione insieme a Tegren, affascinante cyborg, ex eroe di guerra e strumento di propaganda del regime. Molte performer si sono alternate in quel ruolo, per la frenesia di un popolo abbrutito da una guerra post-atomica e l’esaltazione della potenza militare del Governo. Ma Lux nasconde a tutti il vero motivo per cui partecipa agli show: il suo compagno, inafferrabile hacker, depositario di segreti strategici, sta per morire. Il compenso ricavato dagli spettacoli serve loro per espatriare clandestinamente da Arassen e rincorrere una possibilità di cura.Tegren non è soltanto un prodigio della biotecnologia; è anche un uomo carismatico, dall’intelligenza brillante, con il cuore indurito dalla guerra e dalle menomazioni che vi ha riportato. Intuisce che Lux non è una ragazza come le altre, e presto il Governo sguinzaglia i suoi segugi sulle tracce dei due aspiranti fuggitivi. Lux e Tegren sono segnati e diffidenti, entrambi disperatamente soli. Ma più si conoscono, più uno strano desiderio si fa strada nei loro animi: è un’emozione che va oltre il delirio di sesso violento e rituale che praticano nell’ascensore, al di là del balletto di tranelli e bugie di cui sono, di volta in volta, attori e vittime.E se Tegren è abituato a ottenere sempre quello che vuole, Lux non è mai venuta meno a un impegno. Tuttavia ciò che provano l’uno per l’altra va contro ogni logica e ogni opportunità politica. Aggirare le circostanze avverse sarà dunque una sfida coraggiosa, ma prima entrambi dovranno venire a patti con il sentimento testardo e irragionevole che li lega.

lunedì 4 febbraio 2019

Recensione doppia "Dust and Shadow" di Leyla Mayfair

Buongiorno e buon inizio settimana. Oggi la recensione è un pochino diversa dal solito in quanto doppia, cioè fatta sia da me che dalla mia super collaboratrice Jules, che, smessi i panni da impertinente, ha letto questo libro con me.
A fine lettura i nostri giudizi e le nostre sensazioni erano molto simili quindi oggi vi proponiamo una recensione unica scritta a quattro mani.

Autrice: Leyla Mayfair
Titolo: Dust and Shadow
Editore: Zenith Books
Data di pubblicazione: 16 dicembre 2018
Pagine: 286
Serie: Angel's Manor Tales - Libro 1

Trama:
La ricerca del manoscritto perduto di Voynich, che si crede contenga segrete conoscenze teosofiche, è da sempre la missione dell'Ordine, un’antica organizzazione che opera sotto la copertura di una fondazione filantropica, dedita a salvaguardare beni storici e culturali.Quando la sede dell’Ordine di San Francisco, guidata da Natal'ja Kotova, riceve l’incarico di acquisire una dimora storica in Rue Molitor, a Parigi, in cui sembrano essere avvenuti fatti inspiegabili, le forze rimaste sopite in quel luogo per quasi un secolo, tornano a risvegliarsi, colpendo senza preavviso Aidan e JD, i due curatori inviati da Natal’ja, sconvolgendone la mente.In un crescendo di echi dal passato, apparizioni e visioni spettrali, gli agenti dell’Ordine rivivono la drammatica storia di due pianisti dell’Opéra, vissuti nei primi anni del ‘900, la cui presenza alleggia ancora nel luogo, promettendo di rivelare segreti inconfessabili. Vicende che si legano inoltre, alla morte di Taras Duchov, grande amore di Natal’ja e suo collega, e alle indagini da lui condotte, per conto dell’Ordine stesso, sulle sorti del manoscritto perduto…Dust and Shadow è il primo libro della serie gothic fantasy Angel’s Manor Tales.


In nero Chiara
In rosa Jules

sabato 2 febbraio 2019

Cosa vuoi che ti dica #30

Buongiorno lettori, ritorna puntuale l'appuntamento con questa rubrica in collaborazione con Dolci Le mie ossessioni librose, Chicca Librintavola, Erica Libri al caffè e Manuela Letture a pois.




La rubrica avrà cadenza bisettimanale e vi verrà consigliato un libro dell'argomento scelto da voi tramite sondaggio, qui in basso sul blog e in pagina facebook.

L'argomento che ha vinto il sondaggio è:



venerdì 1 febbraio 2019

Recensione di Ludovica - Tu leggi? Io scelgo! - "Idol" di Kristen Callihan

Buongiorno lettori, oggi tocca a Ludovica, per questa rubrica che amo molto, nata dall'idea di Rosaria. Se vi facesse piacere partecipare fatemi un fischio.


La rubrica, a cadenza mensile, consiste nel leggere un libro recensito da un altro blog partecipante. A lei questa volta è capitato il blog di Mara, Romance e altri rimedi e ha scelto questo libro, che ho letto pure io (la mia recensione la trovate qui).


Autrice: Kristen Callihan
Titolo: Idol
Editore: Always Publishing
Data di pubblicazione: 6 dicembre 2018
Pagine: 334
Serie: #1 VIP series

Trama:
E SE LA TUA ROCKSTAR PREFERITA SI INNAMORASSE DI TE? 
Due cuori che battono al ritmo di musica in una storia d'amore travolgente. 
POTREBBE ESSERE MIO, SE SOLO OSASSI RECLAMARLO… 
Leader e front-man della più grande rock band del mondo, Killian James è in crisi: in seguito ad un drammatico evento la sua vita perfetta si è sgretolata, e lui decide che sparire dalle scene per un po’ sia la scelta migliore. 
Schiantarsi con la moto e svenire ubriaco fradicio in mezzo al nulla, nel prato della casa di una bella ragazza, solitaria quanto irascibile, però non è il modo migliore di cominciare il suo ritiro in solitudine. 
Nonostante Killian distrugga la tranquillità della vita da eremita di Liberty Bell, le loro strade non sembrano più destinate a separarsi. 
…IL PROBLEMA È CHE IL MONDO PENSA CHE SIA SUO. 
Almeno non finché il palco non tornerà a reclamare il suo dio del rock, e Killian dovrà scegliere se tornare alla realtà sfrenata della sua vita da rock-star o continuare a nascondersi al sicuro, nella sua bolla incantata con Libby. 
Due mondi che si scontrano, una passione che li unisce.