martedì 22 maggio 2018

Blogtour "Il marciume" di Siri Pettersen - Intervista ai personaggi

Ok fermi tutti. Sediamoci. Respiriamo. Il momento tanto atteso è arrivato, questo libro è finalmente uscito.
Di cosa parlo? Ma mi avete seguita o no? Non vi ho frantumato gli zebedei stressato abbastanza con La figlia di Odino? Ancora non la usate per la carbonara? Davvero? Male, dovrò provvedere.
Sì perché, se qualcuno avesse ancora dei dubbi, io ho AMATO ALLA FOLLIA il primo libro di questa serie meravigliosa e oggi sono una persona felice perché posso iniziare a parlarvi de Il marciume, l'attesissimo sequel. State iniziando a preoccuparvi? Fate bene!


La recensione la troverete il 31 maggio, nel review party, oggi invece farò finta di intervistare i due protagonisti, Hirka e Rime. È una buona cosa, perché sul serio ogni tanto parlo loro, mentre leggo il libro.

Disclaimer: questo tipo di tappa sembra una provocazione per eventi capitati recentemente. Era già stato deciso in precedenza, non è assolutamente una sfida.
Ovviamente essendo gli intervistati personaggi letterari questo post è frutto della mia fantasia.

Il libro: (voi non avete idea degli occhi a cuore che ho in questo momento)

Autrice: Siri Pettersen
Titolo: Il marciume
Editore: Multiplayer Edizioni
Data di pubblicazione: 17 maggio 2018
Serie: #2 Raven Rings

Trama:
Immagina di essere braccata in un mondo ignoto. Sei senza identità, senza famiglia, senza soldi. Tutto ciò che hai è un cacciatore di teste, un nato da una carogna, e un’orribile, crescente consapevolezza della tua identità.
Hirka è prigioniera di un mondo morente, divisa tra cacciatori di teste, nati dalle carogne e la nostalgia di Rime: per rivedere il suo amico sacrificherebbe ogni cosa. Nel nostro ambiente urbano è un bersaglio facile. Ma la lotta per la sopravvivenza non è nulla rispetto a ciò che accadrà quando prenderà coscienza della propria identità. La fonte del marciume ha agognato la libertà per mille anni. Una libertà che soltanto Hirka può dare.

****************


Chiara: Benvenuti Hirka e Rime, sono emozionata e fiera di ospitarvi in questo mio angolino virtuale
Hirka: non dovrei più stupirmi ormai, ma dove siamo di preciso?
Rime: che gli Dei mi aiutino, che lingua parla questa figlia di Odino?

C: Una domanda semplice per partire, come state?
H: Vediamo: sono in un mondo dove tutti dovrebbero essere come me ma non è vero, mi sento diversa ed esclusa pure qui. Non capisco cosa vedo, non ci sono animali, mangiate cose strane e vi credete più evoluti. Ah, sono pure braccata e non solo dai reietti. Continuo o ti basta?
R: Sono arrabbiato, furioso. Non so più a chi credere, a cosa credere. Di fidarmi di qualcuno poi non se ne parla proprio. L'unica persona con cui vorrei interagire mi ha abbandonato, sono arrabbiato anche con lei.

C: Bene, siamo tutti felici vedo. Hirka, ci sarà pure qualcosa che ti piace di questo mondo vero? 
H: Adoro il fatto che, anche se con fatica, posso mimetizzarmi. Siete tutti (o quasi) figli di Odino, senza dono. Alcuni di voi poi non sono così pessimi. Ma non avete proprio capito niente, fammelo dire. Come si fa a mangiare quella porcheria? E come si può curare senza le giuste piante? Non venirmi a parlare di ospedali per favore, già solo l'odore fa ammalare.

C: Rime, come vivi il tuo ruolo di Portatore del Corvo? Ricordo per chi non lo sapesse che è la carica più alta del Consiglio.
R: Non c'è più il corvo, per tutti i diavoli dell'Altromondo. Mi sento esattamente come ciò che sono: inutile. Il Veggente è sparito, se mai è realmente esistito, e non farmi iniziare a parlare del Consiglio, potrei diventare violento, che marcisse all'Altromondo.

C: Hirka cosa ti manca di più di Ymslanda? Il risentimento provato nel libro precedente c'è ancora?
H: Allora vorrei vedere te a essere l'unica senza dono durante il rito, poi possiamo parlare di risentimento. Anche se neanche ora mi sento accettata, credo che verrò sempre considerata quella diversa.
Mi manca Rime ovviamente ma non devo, non posso pensarci. Per il resto mi manca la natura, il rapporto più diretto con essa. Vorrei potermi arrampicare su un albero con Velte.

C: Rime come riesci a conciliare il tuo ruolo politico con il tuo essere Kolkagga?
R: Che il veggente mi protegga, non credo di riuscirci. Io sono Rime, sono un'ombra, un assassino ma anche il nipote di Ilume. Ma senza Hirka non sono nessuno, non mi sento degno di nulla.

C: Parliamo di Graal, cosa mi dite di lui, a parte il suo essere Nàbyrn?
H: Solo una cosa: sacca ematica. Credo di odiare queste due parole e tutto ciò che rappresentano. Spero di averti risposto.
R: Nel nome del Veggente, vuoi farmi perdere il controllo a tutti i costi? Diciamo che ultimamente guardo i corvi con occhi diversi. 

C: Vi ringrazio per il tempo che ci avete dedicato
H: Ancora non ho capito cosa è successo, ma contenta tu. 
R: Che il Veggente ci protegga tutti.




Ecco il calendario del blogtour, siamo un gruppo di fanatiche blogger appassionate esaltate, abbiamo coniato l'hastag #piùrimepertutte, io vi do appuntamento al 31 per la recensione.
Spero che la mia tappa vi sia piaciuta, ovviamente capibile meglio se si è letto il primo libro. Ma se ancora non l'avete fatto, cosa state aspettando?


14 commenti:

  1. Ok fermi tutti. Sediamoci. Respiriamo... noi eh? tu non ne sai nulla? :P
    Bellissimo il post, mia comandante. Non si vede che li conosci a fondo questi tizi :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi è venuta l'ansia, ci tenevo un sacco. Poi però mi sono divertita tanto

      Elimina
  2. Adesso lo voglio leggere sempre di più 😭😭😭😭
    Brava,ottima intervista 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alessia, mi sono divertita un sacco

      Elimina
  3. Maaaai sentito parlare di questo libro XD Ovviamente non ho capito nulla dell'intervista, ma mi hai messo curiosità... ho trovato il primo volume in biblioteca, perciò in wish list! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosa leggilo e entra nel club delle adoranti di Rime! #piùrimepertutte

      Elimina
  4. Non conosco questi due (disonore su di me, disonore sulla mia mucca mucchina (ecco che incasino tutti i grandi)), ma Hirka mi piace. Sembra tosta come piace a me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è tostissima e ti piacerebbe un sacco. Mucca mucchina ci sta bene pure qui in realtà

      Elimina
  5. Mi piace questo post! e tu sei stata molto brava a rendere l'idea della personalità dei protagonisti.

    RispondiElimina
  6. Bell'intervista: sembravano proprio loro! Ti sei immedesimata perfettamente *_* E povero Rime, non mi sembra per niente... contento della situazione ^^''

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, che piacere! Rime è proprio arrabbiatissimo ma ne ha tutte le ragioni

      Elimina
  7. Insomma, sono tutti di buon umore vedo XD ahahah Ma che carini! <3

    RispondiElimina