venerdì 23 febbraio 2018

5 cose che... 5 letture che mi hanno insegnato qualcosa

È venerdì quindi rubrica


Ideata da Twins books lovers ogni settimana viene scelto un argomento e si devono indicare le varie preferenze.

L'argomento di oggi è:   
letture che mi hanno insegnato qualcosa

Argomento interessante questo, perché a mio avviso ogni libro insegna qualcosa. Ho cercato quindi di trovare qualcosa pensando in maniera più accademica.

Pronti? Via!




"La colonna di fuoco" di Ken Follett


Volete saperne di più sulla controriforma o comunque sulle dispute politico-religiose tra il 1500 e il 1600? Avete bisogno di capire l'assetto europeo di quel periodo? Ecco il libro che fa per voi. Quasi mille pagine che affrontano un argomento spinoso e complesso, narrato magistralmente da questo autore che rende interessante ogni cosa. Leggendo i suoi libri mi sembra sempre di imparare pezzi di storia.










"I Prescelti" di Steve Sem-Sandberg


La seconda guerra mondiale è stata un capitolo terribile nella storia, tutti noi sappiamo molto ma non abbastanza. Questo libro parla di alcuni fatti accaduti in quel periodo di cui si conosce troppo poco, purtroppo. L'eutanasia sistematica di tutti quei bambini diversi dall'ideale ariano, che avrebbero avuto bisogno di aiuto e sono stati trattati come cavie o peggio rimarrà una cosa che mi porterò dentro, come monito di ciò che l'umanità può fare. 











"L'illusione delirante di essere amati" di Florence Noiville


Non ho amato molto questo libro ma di sicuro ora ne so di più sulla sindrome Clérambault. Porta il nome dello psichiatra francese che per primo l'ha studiata e consiste proprio nell'illusione delirante di essere amati. Il soggetto che ne soffre è convinto che la sua vittima sia innamorato di lui ma non riesca ad esprimerlo per altre cause.













"Qualcosa di vero" di Barbara Fiorio


Questo libro bellissimo, che parla di moltissime cose e che se non avete letto vi consiglio proprio, mi ha aperto gli occhi sulle fiabe. Sapevo qualcosa ma finalmente ho avuto bene in mente cosa raccontano, quelle vere, non la versione edulcorata e Disneyana che ci hanno sempre propinato. 
Le favole sono il marchio di fabbrica di questa autrice, presenti anche in Chanel non fa scarpette di cristallo.













Serie "Peccato originale" di Tiffany Reisz


Questa serie mi ha aperto gli occhi sul mondo del BDSM. Fa capire dinamiche e regole e tratta tutto in maniera semplice, senza pregiudizi o buonismo. Mi sento molto più edotta sull'argomento, pur non avendo mai provato. Fa capire anche le implicazioni psicologiche e sempre senza essere mai volgare.













Cosa ne dite? Avete letto questi titoli? Ho cercato di non mettere solo libri storici, ho spulciato fra i titoli letti per avere diversi argomenti. 

E le vostre letture quali sono?


46 commenti:

  1. Ciao, non ne ho letto nemmeno uno, anche se nei giorni scorsi ho finito I Pilastri della terra di Follett; qui le mie scelte: http://ioamoilibrieleserietv.blogspot.com/2018/02/5-cose-che-19-5-letture-che-mi-hanno.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Benedetta, Follett è sempre un grande. Passo da te

      Elimina
  2. Ciao Chiara ,non conosco i tuoi titoli ..ma letture interessanti recupererò 😊

    RispondiElimina
  3. Non ne ho letto nessuno ma mi ispira moltissimo quello della Forio. L'illusione delirante di essere amati e I prescelti li vedo qui oggi per la prima volta e sembrano veramente interessanti! Mi devo assolutamente documentare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Fiorio è fantastica. I prescelti è un pugno nello stomaco mentre l'illusione è bella l'idea ma il libro non mi è piaciuto

      Elimina
  4. Non li conosco, ma da quello che hai scritto sembrano molto belli

    RispondiElimina
  5. Ciao, non ho letto nessuno dei libri da te proposti, conosco però la saga di Kingsbridge perché I Pilastri della Terra è un libro che adoro. Purtroppo ultimamente mi sono allontanata da Ken Follett e non riesco ad apprezzare i suoi libri come un tempo. Spero però, prima o poi, di leggere nuovamente questo autore e perché no, proprio questo libro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capita a volte di dover fare una pausa verso un genere o un autore. Anche a me succede, ti capisco benissimo

      Elimina
  6. Ciao Chiara, non conosco nessuno di questi libri...ma alcuni mi ispirano!

    RispondiElimina
  7. Anche io non ho letto nessuno dei libri che hai nominato, ma è proprio vero che spesso li insegnamenti migliori si nascondono in piccole gemme meno conosciute! (Anche se definire piccolo il libro di Follett è abbastanza fuori luogo ahah)
    Se ti va di dare un'occhiata ai libri che ho scelto io puoi trovarli qui!☺️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia Follett piccolo proprio no! Ihihihih, ho capito però cosa volevi dire e hai perfettamente ragione

      Elimina
  8. Ciao, non conosco nessuno dei tuoi titoli ma sembrano tutti molto interessanti. Mi ha colpito soprattutto quello dedicato alla sindrome Clérambault: davvero inquietante, anche se ho il sospetto che sia più diffusa di quanto si pensi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È molto interessante quell'argomento anche se il libro non mi è piaciuto molto

      Elimina
  9. Non ne ho letto nessuno. Me li segno grazie! :)

    RispondiElimina
  10. Sto aspettando trepidante l'edizione economica de La colonna di fuoco!

    RispondiElimina
  11. Di Ken Follett devo ancora leggere "Mondo senza fine"... ma ho già comprato anche questo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto bene, ti porti avanti! Faccio così anche io

      Elimina
  12. Di questi citati ho letto solo la Reisz, e concordo con te ;) Ti dirò, la sindrome Clérambaul mi incuriosisce, quasi quasi faccio un pensierino sul romanzo della Nolville.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda Rosa, quel libro non mi è piaciuto. L'argomento però ha il suo perché. La Reisz è pure istruttiva, vero?

      Elimina
  13. Non ne ho letto nessuno, ne li conoscevo questi romanzi. Ma quello della Noiville sembra davvero interessante :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'argomento è interessante Gresi, il libro decisamente meno

      Elimina
  14. L'erotico non è il mio genere, ma la trilogia della Reisz mi ha sempre incuriosita, forse ne avevo recuperato un volume all'usato ma non sono sicura, devo controllare! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me quella saga è molto più di un erotico, ma capisco che non è una lettura che può piacere a tutti. Grazie Seli

      Elimina
  15. Non ne ho letto nessuno, ma l'ultimo è decisamente in lista

    RispondiElimina
  16. Non ne ho letto nessuno, ma 'I prescelti' mi sembra davvero interessante.

    Se ti va, qui ci sono le nostre risposte <3
    Kia

    RispondiElimina
  17. E niente non ne conosco nessuno! Ma mi sa che mi segno qualche titolo

    RispondiElimina
  18. Ciao Chiara!! Purtroppo non ne ho letto nessuno ma ho fatto delle nuove scoperte, mi sono segnata I prescelti, visto che tratta un tema a me praticamente quasi sconosciuto, Qualcosa di vero, l'argomento "fiabe/favole" portato a qualcosa di più "vero" mi incuriosisce molto e L'illusione delirante di essere amati, sembra davvero molto interessanti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gioia! Ci ho ragionato un pochino prima di individuarli

      Elimina
  19. Tutti da recuperare... penso che inizierò da "Qualcosa di vero", mi ha incuriosita il tuo commento.

    RispondiElimina
  20. Ciao Chiara, purtroppo non ho letto nessuno di questi libri ma "Qualcosa di vero" di Barbara Fiorio m' ispira un sacco!!

    RispondiElimina
  21. Ciao non ne ho letto nessuno però anche a me ispira parecchio Qualcosa di vero... prima o poi ;)

    RispondiElimina
  22. Ciao! Non ho letto nessuno di questi libri ma mi ispirano molto Qualcosa di vero e L'illusione delirante di essere amati. Sembrano interessanti!

    RispondiElimina
  23. A me continua a incuriosisre molto L'illusione delirante di essere amati :3 mica avrò L'illussione delirante di farmi del bene? XDD

    RispondiElimina