venerdì 24 novembre 2017

5 cose che... 5 libri in cui i personaggi hanno nomi strani o impronunciabili

Buongiorno, è venerdì e quindi è tempo di


Ideata da Twins books lovers ogni settimana viene scelto un argomento e si devono indicare le varie preferenze.

L'argomento di oggi è:         libri in cui i personaggi hanno nomi strani o impronunciabili


Piccola premessa: io sono pessima con i nomi, sono incapace a pronunciarli praticamente sempre, li storpio e li confondo, anche quelli più facili. Per la puntata di oggi avevo una lista lunghissima per questo motivo, ho scelto i 5 più ostici per me.

Pronti? Via!

La saga de Il trono di ghiaccio di Sarah J. Maas

Ma io vi chiedo, ha senso chiamare la protagonista Celaena Sardothien? Ci ho messo più tempo a capire come chiamarla che a finire la meraviglia che è questa saga! Sarah, non darle il nome Mary Sue visto che è cazzuta ma cerca di capire anche noi povere lettrici non così sveglie con i nomi stranieri!







Millennium trilogy di Stieg Larsson

Qui il limite è dovuto proprio dalla lingua. Per me i nomi svedesi sono impronunciabili e questi libri (soprattutto il primo) hanno una sfilza di personaggi da ricordare. Ricordo che quando lo lessi faticai parecchio.




La saga del Tearling di Erika Johansen

La protagonista si chiama Kelsea Raleigh Glynn, ogni volta che ci pensavo avevo problemi a ricordarlo. Non è così impronunciabile ma io ho proprio faticato a memorizzarlo. E a parte Mazza Chiodata e Pen anche su altri personaggi ho avuto difficoltà: Fetch, Andalie, Arliss... 








The Paper Magician Series di Charlie N.Holberg

I due protagonisti si chiamano: Ceony Twill e mago Emery Thane. Anche in questo caso non assurdi ma per me ostici. Serie eccezionale ma Ceony per me non si può sentire, soprattutto in relazione a questo straordinario personaggio.









Carve the Mark di Veronica Roth

L'unico dei 5 che non mi è piaciuto ha pure tutta una serie di nomi per me impronunciabili: Akos Kereseth, Cyra Noavek, Ryzek Noavek, Eijeh Kereseth e poi simili. Ho faticato pure con i nomi in questo caso.









Conoscete questi libri? La pensate come me? E voi cosa avete letto con nomi impronunciabili o strani?


32 commenti:

  1. Risposte
    1. ihihihi questa rubrica fa allungare le WL all'infinito

      Elimina
  2. Devo iniziare la serie della Maas tra poco...mi vien già da ridere ihihihih

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La storia è eccezionale, meravigliosa ma farmi entrare il nome nella testa è stata dura, ci sono riuscita forse a metà del secondo libro

      Elimina
  3. Ciao! Ti capisco perchè anche io ho difficoltà a volte, ma senza troppi problemi Celaena diventa in automatico Selena, e così anche tutti gli altri nomi strani assumono pronunce semplici a prescindere tipo adesso sto leggendo "The Midnight Sea" e per Nazafareen (la protagonista ç_ç) è diventata Naza... ^^'

    Anche io ho inserito Crave the Mark tra le cinque scelte, però anche se difficili, come pronuncia adoro i nomi dei personaggi in questo libro...! *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uh che bello anche tu li storpi, credevo di essere l'unica. Faccio proprio fatica a volte

      Elimina
  4. Ciao! Non ho letto nessuno di questi romanzi...ma mi piacerebbe leggere quello di Veronica Roth!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'unico fra questi detti che non mi è piaciuto. Ma quando uscirà il seguito credo che lo leggerò perché comunque sono curiosa

      Elimina
  5. Lisbeth Salander!! <3 Quanto amore per quel personaggio, devo assolutamente proseguire con la saga (sono ferma al primo). Gli altri non li ho letti ma li ho tutti tranne quello della Roth.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lisbeth è un personaggio eccezionale. Leggili i seguiti, soprattutto il terzo parla molto di lei

      Elimina
  6. Ho difficoltà a memorizzare i nomi normali.. figurati quelli che hai citato tu!!

    RispondiElimina
  7. Mi sta venendo in mente quella volta in cui lessi un libro la cui storia era ambientata in Islanda.....credo di aver inventato una nuova lingua nel tentativo di pronunciare il nome dei personaggi e dei luoghi XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ihihihih ci credo! Io a volte ho difficoltà con la pronuncia inglese

      Elimina
  8. Non ne ho letto nemmeno uno xD ma effettivamente i nomi sembrano molto difficili da ricordare

    RispondiElimina
  9. Non ne ho letto nessuno, ma è vero che i nomi sono impronunciabili; )

    RispondiElimina
  10. Ciao! E dire che quello della Roth l'ho anche letto, ma evidentemente proprio i nomi non li ricordavo XD

    RispondiElimina
  11. Aiuto per i nomi perché sono davvero una cosa impronunciabile, ma complimentissimi per il post perché mi son fatta un sacco di risate :D
    E mi sono anche iscritta con super piacere!

    RispondiElimina
  12. Chiara, come darti torto! Non ho letto nessuno di questi libri, ma di certo gli autori non aiutano scegliendo dei nomi così! La serie di "Paper Magician" è comunque in attesa sul mio scaffale, mentre la saga de Il trono di ghiaccio e quella del Tearling sono entrambe nella mia wishlist... ma, sul serio, come si pronuncia "Celaena"??? XD Silena? Selena? Boh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il trono di ghiaccio è un capolavoro. Altrimenti credo l'avrei mollato proprio per quello. Ho faticato tantissimo anche a figurarmela nella mente talmente assurdo è il nome. Io leggo come si scrive nella mia testa

      Elimina
  13. Ciao Chiara! Tra i libri che hai citato ho letto solo il primo volume di The Queen of the Tearling e hai fatto bene a ricordare il nome della protagonista perché lo avevo completamente rimosso! Anche io solo con Mazza Chiodata non ho problemi, con gli altri buio assoluto xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mazza Chiodata era facile, per gli altri dovevo sempre ripetermeli nella testa

      Elimina
  14. Hai ragione, anche io faccio molta fatica con i nomi dei personaggi quando leggo i libri svedesi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. davvero e poi li storpio. Capisco che è un problema proprio di lingua ma è faticoso

      Elimina
  15. Ahahahahah Carve the Mark è il peggio!
    Anch'io a volte faccio fatica ma mi chiedo cosa bevono le autrici. Insomma, non ci complicate le letture, no. Sono nomi senza capo né coda.

    RispondiElimina
  16. Risposte
    1. non so se sono proprio il tuo genere, ma a parte la Roth te le consiglio proprio

      Elimina