giovedì 16 novembre 2017

Recensione "Il mio mondo nei tuoi occhi" di Giulia Borgato

Autrice: Giulia Borgato
Titolo: Il mio mondo nei tuoi occhi
Editore: Self publishing
Data di pubblicazione: 17 luglio 2017
Pagine: 197

Trama: 
Quando vanno a rotoli sia il suo matrimonio che la sua relazione extraconiugale, Viviana decide di dare una svolta alla sua vita. Lascia famiglia, lavoro e amici, e si trasferisce a Bologna per inseguire un sogno. Nasce così il Cakes & Flowers, che gestisce con una nuova amica, Nicoletta. Ma cambiare cielo sarà stato sufficiente a dimenticare Fabrizio, il suo amante?
Sotto la serranda del negozio cominciano ad apparire dei biglietti anonimi, e lei non sa se sperare in un nuovo amore o in quello che crede perso per sempre. 
Tra il sublime sapore dei cupcake e il dolce profumo delle composizioni floreali, Viviana e Nicoletta vestiranno i panni delle romantiche e ironiche investigatrici, arrivando a svelare il mistero dietro al quale si cela la realizzazione di quel sogno tanto atteso e inseguito: la felicità.



Avevo letto il prequel di questo romanzo, contenuto nel bundle "Dreams Collection" dove presentava i protagonisti anni prima di questa storia. Avevo così iniziato a conoscere Giulia Borgato che mi aveva colpito per il suo stile introspettivo. Forse per i miei gusti fin troppo serio.
Ho potuto approfondire ed è stata una conferma, anzi l'ho apprezzata persino di più.

Viviana ora è serena. Ha un lavoro che (finalmente) le piace, un'amica fidata e una vita piena e soddisfacente. Forse ha troppo poco tempo per socializzare e per l'amore ma non le importa, intanto il suo cuore non è ancora libero.
Lei per ottenere tutto questo ha fatto una scelta coraggiosa: ha mollato tutto. Il marito, nei confronti del quale non provava più amore ma solo costrizione, e il lavoro. Ha perso anche tutti i suoi riferimenti perché la famiglia (tranne la super mamma) le ha voltato le spalle. Non è stato semplice, per niente, ma ora ha capito che è stata la scelta giusta. L'imput al cambiamento glielo ha dato la rottura con il suo amante, Fabrizio. Sì, lei aveva una storia extraconiugale, ma il suo era un grande amore, purtroppo finito male. O forse no?
"Spesso nella vita le persone ti guardano e basta, ma ogni tanto, se sei fortunato, incontri qualcuno che ti vede davvero" dice.
Questo libro si legge velocemente, io l'ho divorato. Mi è servito per staccare da altri generi e l'ho proprio apprezzato. È leggero senza essere frivolo e parla di seconde possibilità, cosa che adoro.
Ho proprio amato lo stile di Giulia, semplice ma curato, con quel tocco di ironia che non guasta mai.

La trama è carina, un classico romance, ben costruita e senza troppi cliché.
La caratterizzazione dei personaggi è fatta molto bene, si riesce a entrare in empatia con loro. Io ho avuto un debole soprattutto per Nicoletta, l'amica di Viviana, non mi dispiacerebbe leggere un libro su di lei.
"Se non ti avessi incontrato, avrei passato tutta la vita a cercarti" afferma.
L'unica cosa che mi ha fatto storcere il naso è l'epilogo. Io avrei evitato proprio di metterlo, oppure l'avrei approfondito meglio.

È un libro che consiglio a chi ama le storie romantiche ma con ironia, che lasciano qualcosa. Brava Giulia, sicuramente ti seguirò ancora.
Voto:


6 commenti:

  1. Sembra proprio la lettura di cui si ha bisogno per riprendersi da un libro più impegnativo ^^

    RispondiElimina
  2. Molto carino, mi piace. Anche questo va dritto sul kindle. Però il modello della cover non si può proprio guardare. Con quel capello stempiato ci sta male ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. soprattutto il protagonista non l'ho immaginato così

      Elimina