lunedì 19 dicembre 2016

Intervista con le vamp... blogger - #2 Una fredda mattina d'inverno

Ciao a tutti, oggi è il 19 e torniamo io e Dolci con la nostra rubrica, spero che continui a piacervi. 


La rubrica ha cadenza mensile, il 19 e ogni mese risponderemo alle medesime domande, cambierà solo la lettura che potrete scegliere voi fra quelle proposte nel sondaggio in basso.
Questa volta la scelta vostra, fatta con il sondaggio pubblicato sul post del mese scorso, è ricaduta su questo libro:

Autrice: Barbara Taylor Sissel
Titolo: Una fredda mattina d'inverno
Editore: Newton Compton Editori
Data di pubblicazione: 17 novembre 2016
Pagine: 334

Trama:
In una fredda mattina di ottobre, Lauren Wilder arriva a un pelo dall’investire Bo Laughlin, che cammina lungo il bordo della strada. Bo, un giovane molto conosciuto nella piccola città di Hardys Walk, sembra non aver riportato danni, anche se il sesto senso di Lauren le suggerisce il contrario. La verità è che la donna non si è più ripresa veramente dall’incidente che ha avuto due anni prima e non è in grado di fare affidamento sulle sue capacità mentali. Succede, però, che Bo scompare e la polizia cerca di appurare se la sparizione possa essere ricollegata a lei. Lauren è terrorizzata, non tanto da quello che ricorda, ma soprattutto da ciò che non riesce a mettere a fuoco. Proprio perché non sa ricostruire cosa sia successo davvero, Lauren inizia la sua indagine personale per trovare la soluzione del mistero della scomparsa di Bo. Ma la verità può rivelarsi scioccante più di qualunque menzogna, e purtroppo non sarà lei la sola ad affrontarne le conseguenze…


L'intervista


D. A quale genere appartiene il libro?
R. Sulla copertina del libro c'è scritto Un grande thriller. Io avrei dei dubbi sia sul grande che proprio sul thriller. Ma un morto c'è.

D.Cosa pensi dei protagonisti?
R. Annie, una ragazza asociale e direi anaffettiva e Lauren una pazza drogata, sì sì sulla via di recupero. Ex tossica allora. E sullo sfondo Bo un ragazzo con tratti autistici. L'inizio mi è piaciuto proprio per questo particolare, ma il tema non è trattato per niente bene e senza alcuna sensibilità. Forse mi tocca da vicino ma avrebbe potuto fare decisamente meglio, c'è proprio una carenza di informazione. Invece sulle dipendenze da farmaci ce n'è fin troppa!

D.Personaggio preferito?
R. Rufus, il cane di Cooper, il ragazzo (?) di Annie. In realtà lui vorrebbe essere il suo ragazzo (ma perché non si sa) ma lei ovviamente non sa bene se gli piace o no. E non è capace a gestire nessun tipo di relazione.

D. Personaggio più odiato?
R. Tara, la sorella di Lauren. Niente al mondo di più fastidioso. Ragazzetta viziata, isterica e immatura. Piagnucolosa.

D. Che emozioni ti ha suscitato la lettura?
R. NOIA. E' noiosissimo, soprattutto all'inizio non succede nulla. E poi anche un po' di fastidio, ho capito la fine diciamo a pagina 30.

D. Punti di forza?
R. Me l'ha regalato la Newton, cartaceo. E rientra negli obiettivi di due challange.

D. Punti deboli?
R. Non è un thriller, neanche psicologico. Non c'è pathos, non ho provato empatia. I personaggi sono tutti antipatici. Ed è troppo prevedibile.

D. Come hai trovato lo stile del/della scrittore/scrittrice?
R. Noioso l'ho detto? 

D. E' facile entrare in empatia con il/la protagonista?
R. No, ma neanche con qualcun'altro di secondario. Forse un po' Rufus.

D. Quale aggettivo lo descrive meglio?
R. Noioso (dai?) 

D. A chi lo consigli?
R. A chi ama i thriller psicologici in cui non succede nulla. E a chi fatica ad addormentarsi

D. Quante stelline gli dai?
R. 1, mi dispiace molto ma per me è stata una perdita di tempo, una lettura che non mi ha lasciato nulla


E ora scegliete la prossima lettura, questa volta abbiamo voluto darvi tre generi diversi, tre libri che comunque ci ispirano molto, speriamo!



Passate a vedere il post di Dolci, qui, questa volta le opinioni sono diverse.

Cosa ne pensate? Come sempre se avete qualche domanda che secondo voi deve essere presente, lasciatemi detto nei commenti.



16 commenti:

  1. oddio XD l'ho ricevuto anche io dalla newton, ma non sono ancora riuscita a leggerlo! La tua recintervista mi spaventa però XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ihihih per me è stato un libro da dimenticare, però a Dolci è piaciuto. Io non lo consiglierei ecco

      Elimina
  2. Non sono riuscita ancora a leggerlo ma non sono molto incoraggiata dalle opinioni che ho letto..vedremo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per me non merita ma se lo leggerai sarò curiosa di sapere la tua opinione ;)

      Elimina
  3. Se è un grande thriller perché mettono una copertina che sembra natalizia?
    No guarda... io amo alla follia questa rubrica. Penso che sia una delle mie preferite in assoluto. Mi fai ridere quando i libri non ti piacciono. Ti trovo umoristica come una presa per i fondelli ahahahah ;D Vado a leggere l'intervista di Dolci.
    Ho votato Io sono buio visto ^-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ihihihih lo scopo è quello! E questa rubrica per ora è sfortunata, ma almeno faccio ridere dai. Trovo sia più difficile parlare dei libri che non piacciono, ma bisogna farlo per me, ed essere sempre obiettivi

      Elimina
  4. Votato la Meyer! Sperando di azzeccarci stavolta ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel libro l'ho proposto io, speriamo! Sono curiosissima

      Elimina
  5. Ahah decisamente bocciato il libro e promossa la rubrica!! Stavolta ho votato per "io sono buio", per ora ho letto solo pareri positivi, spero che piacerà anche a te e Dolci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che la rubrica ti piaccia e incrocio le dita per il prossimo

      Elimina
  6. Penso che le parole "thriller" e "noioso" non possano mai andare nella stessa frase! Il thriller è per sua stessa natura un libro non-noioso!
    Mi spiace per la delusione... ho votato "Io sono buio", speriamo meglio! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lara, per è stata proprio una grandissima delusione, non è stato un thriller in niente. Grazie per il voto e incrocio le dita

      Elimina
  7. Mi ritrovo daccordo con la valutazione di questo libro, non è piaciuto nemmeno a me

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh Susy, abbiamo molto in comune io e te! <3

      Elimina