sabato 3 dicembre 2016

Recensione "Il non fidanzato peggiore del mondo" di Victory Storm

Buon sabato a tutti! Come va? Avete visto l'Advent BT? Se volete iscrivervi il post è qui
Oggi vi lascio con la recensione di un libro molto piacevole, ringrazio ancora la casa editrice Elister per la copia digitale.

Autrice: Victory Storm
Titolo: In non fidanzato peggiore del mondo
Editore: Elister Edizioni
Data di pubblicazione: giugno 2014
Pagine: 164

Trama:
Proprio dietro di lui c’era uno dei manifesti che avevano attaccato i fans degli attori di The Supremacy, il film che stavano girando in quei giorni.
Le bastò qualche secondo in più e improvvisamente l’immagine dell’attore Marc Hailen si confuse perfettamente con quella dell’uomo che aveva davanti.
Aprì bocca per parlare, ma non riuscì ad emettere neanche un suono.
«Allora?» riprese lui sempre più innervosito, facendo andare in tilt il cervello di Berenice, che stava mettendo in rassegna tutti gli articoli e video che aveva visto su di lui.
«Hai assicurato il tuo corpo per dieci milioni di dollari» fu l’unica cosa che riuscì a dire con voce flebile.
«Esatto. E ora se non vuoi passare il resto della tua vita a pagare per i tuoi errori, ti consiglio di darmi del ghiaccio e un caffè. Subito».

Cosa succede quando hai appena rischiato di rompere il naso all'attore Marc Hailen, famoso per aver appena assicurato il suo corpo per 10 milioni di dollari?
Berenice non credeva di aver mai avuto bisogno di rispondere a una simile domanda, ma il destino avverso unito a quadrature e costellazioni sfavoreli ha voluto farla scontrare con uno degli uomini più belli, famosi e ricchi del momento!
Riuscirà Berenice a trovare una soluzione per tenere a bada il temperamento presuntuoso e arrogante del divo Marc Hailen senza innamorarsene?


Avete bisogno di staccare? Volete una lettura leggera, per evadere, quasi una favola? Ecco il libro giusto. Sì, la trama è già vista e un po' scontata. Sì, spesso rasenta l'assurdo, ma ci sta. Perché parti dal presupposto che è appunto una favoletta. O almeno io ho fatto così.
Berenice si trova costretta a ospitare e a compiacere quell'arrogante di Marc, che si crede un Dio sceso in terra. Affascinante lo è davvero, pure troppo e lo sa bene. Come riuscirà a cavarsela?
La cosa che più mi è piaciuta è lo stile, divertente, ironico, frizzante e semplice. Si legge veramente bene e molto velocemente, soprattutto per i dialoghi fra i protagonisti.
"Sei tu quello con il pessimo carattere. Sei un arrogante, presuntuoso, prepotente, superbo, egoista, egocentrico, pieno di sé, vanitoso, rude, scortese..."
"E tu sei imbranata, goffa, accecata, mangiatrice di schifezze, pessima al volante, ingenua e stupida!"
"Grazie. Ora mi sento meglio"
E poi i personaggi. Ecco qui c'è differenza con i soliti a cui siamo abituati. Marc è un divo e si comporta come tale. E' prepotente e presuntuoso, comanda tutti a bacchetta. Sa di essere bello e sa di piacere, se ne vanta. Non abbiamo davanti il classico bad boy tutto d'un pezzo, introverso e taciturno, anzi! Lui dice sempre tutto quello che gli passa per la testa, senza paura di offendere. Non tiene proprio conto degli altri, si sente superiore. Io un attore/musicista me l'immagino proprio così. Dalla descrizione non ne esce bene, però pian piano ti affezioni, scopri anche i lati positivi, in fondo in fondo ha un cuore d'oro. Ma non perde le caratteristiche iniziali, rimane coerente nei suoi difetti. Questo è eccezionale per me, non far cambiare a tutti i costi un protagonista, ma accettarlo così com'è e pure apprezzarlo (o quasi). L'autrice in questo ha osato e per me è stata proprio brava.
Marc Hailen era davvero speciale. Non per ciò che rappresentava, ma per ciò che era. Sotto quella spessa e dura coltre di arroganza e presunzione, si nascondeva l'uomo più meraviglioso che lei avesse mai incontrato.
E anche Berenice è inusuale. Intanto non è la classica innocente bellissima senza saperlo, tipo porta accanto. Lei è rotondetta, perennemente a dieta e che sgarra sempre. Super complessata, imbranata, semplice e timida. E anche lei non è un anatroccolo che diventerà cigno. Rimarrà sempre anatroccolo e verrà apprezzata per le sue qualità, visibili fin dall'inizio
Si diede della stupida e si rimproverò per averci... creduto? No, sperato. Sperato di poter davvero piacere a qualcuno. Qualcuno come il bellissimo Marc Hailen.
Ho proprio riso con questo libro, è stata una lettura proprio piacevole. Secondo me è da tenere presente quando si ha l'esigenza di svagarsi un po'.


12 commenti:

  1. Sembra proprio una lettura che potrebbe fare per me in questo periodo, grazie!!! <3

    RispondiElimina
  2. Ciao Chiarè, finalmente riesco a passare sorry ^O^
    Dunque, questo libro mi piace, lo conoscevo già perché l'ho visto su Amazon. Mi piacciono i personaggi che non cambiano e fisicamente differenti, mi fanno amare la lettura *-*
    Subito in lista!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna! La particolarità di questo libro è proprio data dai personaggi, un po' diversi dal solito. E dai loro dialoghi. Grazie

      Elimina
  3. Non resisto alle protagoniste rotondette!
    Towanda
    Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Berenice mi è piaciuta molto anche per quello!

      Elimina
  4. Meno male che questo fidanzato alla fine riesce a riscattarsi ;D

    RispondiElimina
  5. Ciao Chiara,
    questo libro è proprio quello che ci vuole per passare qualche momento leggero.
    Me lo segno subito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy, si è l'ideale! Contenta di esserti stata utile

      Elimina
  6. ok allora lo segnerò per quando devo staccare da tutto. la tua recensione mi ha proprio appassionata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Chicca, mi fa piacere! E' il classico libro che si legge in fretta e fa staccare da tutto

      Elimina