martedì 3 luglio 2018

Blogtour "L'incantesimo della spada" di Amy Harmon - Personaggi e ambientazione

Buongiorno lettori! Giovedì uscirà il nuovo libro di Amy Harmon, autrice molto apprezzata per i suoi romance e che questa volta si cimenta in un fantasy. Con questo blogtour ci prepariamo a conoscere meglio di cosa si tratta




Autrice: Amy Harmon
Titolo: L'incantesimo della spada
Editore: Newton Compton
Data di pubblicazione: 5 luglio 2018
Pagine: 384

Trama:
In un regno in cui gli incantesimi sono banditi, l’unica magia rimasta è l’amore
«Deglutisci, figlia. Ingoia le parole, bloccale nel profondo della tua anima. Nascondile, chiudi la bocca sul tuo potere. Non maledire, non curare. Non parlerai, ma imparerai. Silenzio, figlia. Rimani viva». 
Il giorno in cui mia madre è stata uccisa, ha detto a mio padre che non avrei mai più pronunciato una sola parola e che se fossi morta, lui sarebbe morto con me. Predisse anche che il re avrebbe venduto la sua anima e avrebbe ceduto suo figlio al cielo. Da allora mio padre attende di poter avanzare la sua pretesa al trono e aspetta nell’ombra che tutte le parole di mia madre si avverino. Desidera disperatamente diventare re. Io voglio solo essere finalmente libera. Ma la mia libertà richiede una fuga e io sono prigioniera della maledizione di mia madre tanto quanto dell’avidità di mio padre. Non posso parlare o emettere suoni. Non posso impugnare una spada o ingannare un re. In un regno in cui gli incantesimi sono stati banditi, l’unica magia rimasta potrebbe essere l’amore. Ma chi potrebbe mai amare… Un uccellino?


Oggi io vi parlerò dell'ambientazione e dei personaggi



*************


L'ambientazione


Su Pinterest ho trovato questa mappa


Siamo nel regno di Jeru, diviso in provincie, ognuna con un rappresentante nel Consiglio. Il re è il rappresentante di Degn, capitale del regno.

«Ci sono dieci province: Kilmorda, Corvyn, Bilwick, Bin Dar, Enoch, Quondoon, Janda, Gaul, Firi, e naturalmente Degn». Inclinò la testa verso il re quando pronunciò “Degn”. Degn era la provincia della famiglia di Tiras, la provincia che circondava la capitale, la provincia dei re.
Mondo immaginario, molto ben descritto dall'autrice. L'ambientazione è di tipo medievale, con cavalieri con cappa e spade. Le foreste sono numerose e importanti nella storia.




I personaggi

Protagonisti del libro sono Lark e Tiras.

Lark è una ragazza strana, che il più delle volte sembra invisibile. Vive da reclusa, il padre ne ha timore e se ne vergogna, anche perché non può parlare. Minuta e all'apparenza fragile ricorda un'allodola, da qui il suo nome.

Mia madre era bella, io no. I miei occhi erano grigi, completamente. Non azzurri come il cielo o smeraldini come il mare. Grigi, e basta. Ero pallida d’incarnato, e i miei capelli erano castano chiaro: color cenere, li aveva definiti mia madre. Non troppo chiari, non troppo scuri. Un castano quieto, come il topolino che si nascondeva nell’angolo e aspettava che io dormissi per rubarmi le briciole da sotto il tavolo. I miei colori erano timidi e schivi, come il mio carattere. Pallida. Insipida. Così reticente che non mi ero mai pienamente materializzata: un fantasma, grigio e insignificante. 

Sempre su Pinterest ho trovato questa immagine, secondo me perfetta per rappresentarla

L'aria malinconica, il bisogno di essere vista, scelta, apprezzata, ma anche l'amore per la vita che non riesce a trattenere. Si sente in gabbia ma senza odiare i suoi carcerieri. Un personaggio eccezionale, un'eroina che che non vuole essere un'arma ma vuole essere amata, desiderata.



L'altro protagonista è Re Tiras. Lui è prima di tutto un sovrano, che guarda al bene della sua gente, che mette il regno di Jeru sopra ogni cosa, anche a costo di sfruttare una piccola allodola e di tenerla in gabbia. In realtà nasconde molti segreti, anche se rimane un guerriero.
Se Lark è allodola Tiras è aquila.

Aveva la carnagione abbronzata e i capelli erano tutti bianchi, come quelli di un uomo anziano, anche se non aveva nemmeno trent’anni. L’ultima volta che l’avevo visto i suoi capelli erano neri, ma ora non assomigliava granché al ragazzino dei miei ricordi; ero sicura che lui non si rammentasse di me.

Era bello e pericoloso, e lo sapeva. 

Per lui ho scelto questa immagine



Lo sguardo fiero ma tormentato, l'aria regale, il portamento da condottiero. E i segreti dietro.
Anche Tiras è un personaggio straordinario, fa palpitare e toglie il fiato. È convinto che il dovere debba venire prima dei desideri perché il suo ruolo glielo impone. Un protagonista tutto da scoprire.


Spero di avervi incuriosito, ci sarebbero molti altri personaggi secondari di cui parlare, vi lascio il gusto di scoprirli leggendo, poi se vorrete ne parleremo insieme.

Passate a vedere tutte le tappe del Blogtour




34 commenti:

  1. Risposte
    1. Brava, inizia! Così poi possiamo fangirlare insieme

      Elimina
  2. Ah ecco una mappa mi serviva proprio per capire bene la disposizione del regno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? È utilissima durante la lettura

      Elimina
  3. non sono ancora abituata ad una harmon così fantasy :D me ne devo fare una ragione e leggere questo libro!

    RispondiElimina
  4. Stupendo questo tuo post Chiara *___*
    Avevo già voglia di leggerlo, ma ora ancora di più! E seguirò tutte le tappe del Blog Tour :)

    RispondiElimina
  5. Quando arriva il 5?!? Voglio questo libro!

    RispondiElimina
  6. Torno a commentare con cognizione di causa appena porto a termine la lettura. Me la sto prendendo un po' comoda :-)

    RispondiElimina
  7. Questo libro si sta rivelando bellissimo e questa tappa breve ma coincisa stuzzica tanto la curiosità, grazie ancora per avermi coinvolta Chiara

    RispondiElimina
  8. Quanto mi è piaciuto questo libro *-* Tiras l'ho amato fin da subito, e Lark ha una splendida evoluzione... bella la mappa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mappa è molto utile secondo me. Grazie Rosa

      Elimina
  9. Quanto mi sta emozionando questa lettura ❤️ Credo che domani mattina la completerò... bellissima l’immagine di Lark!

    RispondiElimina
  10. Questo libro è uno spettacolo vero e le rappresentazioni di PhantomRin sono a dir poco perfette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione, rispecchiano esattamente i personaggi

      Elimina
  11. Dopo questa presentazione lo leggerò senza dubbio!! Wow! Mi piacciono già la storia, i personaggi e quello che rappresentano e l'ambientazione. Lo devo leggere subito!! Ce la devo fare. Ce la devo fare. Aiutami se non ce la faccio 😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna tranquilla ce la farai, è veramente scorrevole

      Elimina
  12. Risposte
    1. sono proprio curiosa di sapere la tua opinione

      Elimina
  13. Eccomi, finalmente! Lettura portata a termine. Una fiaba! E io adoro le fiabe <3
    Non ho letto altro della Harmom, ma il confronto col genere fantasy direi che è andato più che bene: convincente l'ambientazione, convincenti i personaggi e l'intreccio. Bella la prosa.
    Complimenti per la tappa, la descrizione dei personaggi è perfetta e le immagini li rappresentano benissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche per me è simile a una fiaba, l'ho scritto anche nella recensione

      Elimina
    2. Non ho ancora scritto la recensione, ma come te non potrò fare a meno di dirlo. Io, poi, ho un rapporto viscerale con le fiabe sin da piccola e tuttora sento un legame, invisibile ma solidissimo, con questo genere narrativo. È grazie alle fiabe che mia madte mi raccontava o leggeva quando ero piccolissima che sono diventata una lettrice. Ho un debito di riconoscenza verso di loro

      Elimina
    3. io anche le adoro, sono state importanti per la mia passione per la lettura

      Elimina