lunedì 9 luglio 2018

Tu leggi? Io scelgo! - Recensione "Ritorno da te" di Jennifer Armentrout

Buongiorno lettori! Di nuovo appuntamento per questa rubrica, nata dall'idea di Rosaria, che mi piace ogni mese di più.


La rubrica, a cadenza mensile, consiste nel leggere un libro recensito da un altro blog partecipante. L'ordine di scelta è casuale, abbiamo usato random.org e per questa volta mi è capitata la Menna, del blog Letture a pois. Essendo il suo blog appena aperto (vi siete già iscritte?) ho spulciato fra le sue recensioni precedenti, fatte sul blog di Floriana, dove collabora. Ho visto questo titolo, il seguito di quello scelto lo scorso mese e non ho potuto non leggerlo anche perché il terzo uscirà il 4 ottobre e voglio essere pronta!

Autrice: Jennifer L.Armentrout
Titolo: Ritorno da te
Editore: Nord
Data di pubblicazione: 2 marzo 2017
Pagine: 359
Serie: #2 Wicked

Trama:
Devo proteggere il mio segreto.
Tu credi di avermi salvato, invece hai scritto la mia condanna…

Ivy Morgan pensava di avere tutto sotto controllo, di aver eretto una barriera impenetrabile tra sé e il resto del mondo. Ma le sue difese sono crollate nel momento in cui ha incontrato Ren Owens. Coi suoi profondi occhi verdi e il sorriso da sbruffone, Ren ha fatto breccia nel cuore di Ivy, conquistandosi la sua fiducia. Anche perché, con lui, Ivy può finalmente condividere ogni aspetto della sua vita: Ren infatti è membro dello stesso, antichissimo Ordine di cui fa parte lei, perciò capisce bene cosa voglia dire passare le giornate fingendo di essere una ragazza come tante e le notti a combattere contro il Male che si cela tra le strade di New Orleans. Però tutto cambia quando Ivy scopre un segreto sulle origini della sua famiglia, un segreto che non può rivelare a nessuno, neppure a Ren. Perché, se lui ne venisse a conoscenza, dovrebbe ucciderla. Ben presto, quindi, Ivy sarà costretta a fare una dolorosa scelta: mentire all'uomo che ama e mettere in pericolo tutto ciò per cui hanno lottato insieme, o sacrificare se stessa per la salvezza del mondo intero…


Torna Ivy esattamente da dove ci aveva lasciato e cioè con la scoperta sulle sue origini (spoiler lei è il mezzosangue che Ren è venuto a cercare per uccidere). Ovviamente questa questione mina il suo rapporto col ragazzo e non solo, pure il suo lavoro nell'ordine. La sua vita quindi con questa rivelazione è decisamente sconvolta, ma questa è la preoccupazione minore, infatti il suo primo problema è che il principe dei Fae la sta cercando e sembra non avere nessun problema a trovarla. Su chi potrà contare? Cosa deve fare per proteggere il mondo?
A prescindere da ciò che diceva il mio sangue, restavo sempre Ivy Morgan. 
Questo secondo capitolo della serie Wicked è avvincente come il primo anche se, secondo me, subisce un po' l'essere quello di mezzo. La prima parte del libro è incentrata sulle elucubrazioni di Ivy, sul suo analizzare la situazione per riuscire a trovare una soluzione soddisfacente. Non fosse che zia Arme è una maga a scrivere sarebbe persino noiosa e ripetitiva. La penna dell'autrice riesce però a non farti pesare le varie seghe mentali congetture della protagonista, che ne esce di nuovo come un personaggio straordinario. Adoro, amo alla follia Ivy, la sua ironia, la sua forza, il suo carisma. Per me è proprio il punto di forza maggiore del libro, anzi della serie.
Anche gli altri personaggi mi sono di nuovo piaciuti, primo fra tutti Ren. Non si può non amarlo, davvero. Si contende il titolo di preferito con Campanellino, che mi ha nuovamente conquistata.

Ringrazio l'autrice anche per un altro particolare: non ha introdotto nessun triangolo anche se io lo temevo. Di contro i cattivi sono cattivissimi e i buoni meravigliosi, c'è una distinzione netta fra i vari schieramenti e nessun personaggio ambiguo, che tanto adoro.

La storia, soprattutto dopo la metà, è interessante e molto coinvolgente anche se succedono poche cose, soprattutto rispetto al primo libro. L'ho trovato proprio un libro di passaggio.
Non c'era verso di liberarmi della sensazione che, a prescindere da ciò che avrei fatto, le cose sarebbero andate male.E sarebbe accaduto in fretta.
L'autrice potrebbe scrivere un saggio di fisica e io lo troverei interessante e divertente, mi piace proprio tanto. Questa serie poi è pure un pochino più adulta delle altre sue fantasy, cosa che non guasta mai.

Di nuovo ho apprezzato l'ambientazione a New Orleans, città esoterica e che su di me ha sempre fascino. Meno menzionata rispetto a Lontano da te ma sempre presente.

Come per il precedente, titolo e cover non mi piacciono per nulla, sono proprio fuorvianti, questo è un paranormal romance e parla di fae. Ho trovato qualche incongruenza ma sono necessarie allo svolgimento e nell'insieme accettabili.

Non vedo l'ora di leggere il terzo anche se il finale questa volta non lascia particolarmente in sospeso. La curiosità però c'è, pure molta. Che il conto alla rovescia abbia inizio.
Voto:

Seguite questa serie?


Il calendario di luglio




22 commenti:

  1. Tu sai bene che io amo la Armentrout, come te sto facendo il conto alla rovescia per il 4 ottobre. Il mio personaggio preferito è Campanellino, mi fa morire con la sua fissazione con Amazon!!! Ivy poi è fantastica e Ren meraviglioso. Felice che ti sia piaciuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io adoro Campanellino, è una forza della natura! Mi piace proprio come ha creato personaggi e storia, è brava, bravissima. Conto alla rovescia iniziato

      Elimina
  2. Alla vista "spoiler" mi sono bloccata. Ho capito ;-) Mi sa che devo colmare la lacuna Armentrout e poi tornare a leggere e commentare. Vado a farmi un giretto su Kobo ahahah ... come se non avessi abbastanza libri ahahah

    RispondiElimina
  3. io come Mariella :D
    questa serie mi manca, ma prima o poi riuscirò a recuperare di sicuro. ormai mi state travolgendo con tutti questi libri da leggere aiuto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrà dire che ci convertiremo a qualche dottrina orientale che preveda la reincarnazione, perché una vita sola per smaltire la lista dei libri da leggere non basterà ;-) Io mi sto già documentando ahahah

      Elimina
    2. Qua ci organizziamo! ahahhahah

      Elimina
    3. oh questa cosa della reincarnazione mi piace. da speranze di riuscire a leggere anche gli arretrati! :D

      Elimina
  4. Sì dai che tra poco arriva il terzo!!! Ren lo adoro, Campanellino è fortissimo ed è vero che forse questo è un libro di passaggio ed è qualcosa in meno del precedente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo l'ora di avere il terzo, conto alla rovescia!

      Elimina
  5. Io lo devo ancora leggere però il primo mi era piaciuto tanto e anch'io avevo apprezzato l'ambientazione. Mi serve un ripasso comunque.
    I secondi volumi sono sempre i più antipatici. Mentre per quanto riguarda la cover secondo me dovevano lasciare l'originale. Questo è il classico esempio di come imbrogliano il lettore 😒

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Difficile fare il secondo, quello di mezzo, hai proprio ragione. Ma comunque l'autrice si legge sempre con piacere.
      Sulla cover lasciamo perdere va

      Elimina
  6. Altra trilogia che devo recuperare! Mi ispira molto, infatti ho letto solo a spizzichi la tua recensione ;) Magari ci riesco quest'estate???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se riesci entro ottobre che esce il terzo! Te la consiglio proprio

      Elimina
  7. Mi dispiace, ma non è un genere che fa per me, anche se ho letto solo cose belle di questa autrice.

    RispondiElimina
  8. La armentrout... devo recuperare questa serie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. su su, op op. Mi sto ammorbidendo troppo

      Elimina