martedì 18 aprile 2017

Recensione "Shake my Colors. La mia luce sei tu" di Silvia Montemurro

Buongiorno a tutti, qualche giorno fa ho ospitato qui una tappa molto colorata del Blog Tour di questo libro, oggi vi lascio la mia opinione. Ringrazio ancora Dalida e Sara del blog Diario di un sogno per avermi coinvolta.

Autrice: Silvia Montemurro
Titolo: Shake my Colors. La mia luce sei tu
Editore: Sperling & Kupfer
Data di pubblicazione: 11 aprile 2017
Pagine: 276


Trama:
Laura ha diciassette anni e ama il pattinaggio più di ogni altra cosa. È solo lì, sul ghiaccio, che si sente davvero se stessa. Perché fin da quando è nata non può vedere i colori e il mondo è spesso una trappola in bianco e nero. Paolo è l'unico a capire cosa ciò significhi per lei. Sono cresciuti insieme in un paesino sul lago di Como e sanno tutto l'uno dell'altra. Ma un giorno, dietro il bancone di un pub, Laura vede Geo, che ha qualche anno più di lei, un passato misterioso e uno sguardo che la fa vacillare. Non riesce a vedere il colore di quegli occhi, eppure sa che da quell'incontro la sua vita non sarà più la stessa.



Come già accennato nella tappa del Blogtour la protagonista, Laura, soffre di una malattia chiamata acromatopsia, cioè non riesce a vedere i colori, oltre ad avere altri problemi di vista e insofferenza verso la luce forte. Siamo a Varenna, Laura ha 17 anni, un grande amico, Paolo, e una passione, il pattinaggio su ghiaccio. Per il resto è una ragazza solitaria, resa timida e insicura dalla sua malattia.
I colori non sono altro che luce scomposta. Illusioni, in fondo. Io vedo il mondo senza illusioni.
Tutto cambia quando per caso conosce Geo, un barman con qualcosa di misterioso. La scintilla scocca per entrambi e anche Laura inizia a cambiare, trovando nuove amicizie e credendo ancora di più nella sua passione.
Ha il colore del vento, un profumo salato, la pelle dorata. Lo so. I suoi occhi sono come le stelle, che io non ho mai visto.
La trama è decisamente originale, il punto di vista della protagonista è particolare. Mi è piaciuta molto e anche se questo è il primo libro di una trilogia non lascia troppo in sospeso, cosa che apprezzo.
Un ragazzo che mi fa sentire i colori, e un altro che è tutto il mio passato.
E' il primo libro di questa autrice che leggo, il suo stile è diretto ma profondo. Non è leggero, ma fa riflettere, cose che a volte ne rallenta la lettura. D'altronde è importante capire il mondo dal punto di vista di Laura e l'introspezione ci sta. Forse io avrei preferito un pochino meno lamentele da parte della protagonista, ma alla fine l'idea la rende in pieno.
Un conto è quando se ne accorgono gli altri, che sei diversa. E fin qui ci vuole poco. Un conto è quando te ne accorgi tu.
Ho avuto qualche difficoltà con i personaggi, non ho provato simpatia per nessuno, tranne forse Prisca, l'amica stronza (si può dire?). Laura per i miei gusti si piange troppo addosso, capisco tutto ma io l'ho trovata eccessiva. Geo è misterioso, cambia faccia in continuazione, non l'ho inquadrato bene. Paolo è troppo remissivo. C'è da dire però che tutti quanti maturano nel corso della storia, Laura soprattutto e questo mi fa ben sperare per i libri successivi.
Una cosa che ho apprezzato dei personaggi è il rapporto con le loro passioni. Sono giovani e ci credono ed è una cosa fantastica.
Non sono come le altre persone. Nessuno mi capirà mai veramente. Solo il ghiaccio può darmi quello che desidero davvero.
Nell'insieme mi è piaciuto e ora non vedo l'ora di scoprire cosa accadrà nei prossimi capitoli.

Voto:



6 commenti:

  1. Ciao Chiara! Non ho mai letto un romanzo che trattasse questo tipo di disturbo, ma questa storia sembra molto carina, davvero! Io sono sempre un po' scettica sulle storie rosa "a più capitoli" ma se mi dici che questa è interessante si può fare un tentativo... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono curiosa di leggere i capitoli seguenti anche se come ho detto non lascia in sospeso. Mi è piaciuta la maturazione dei personaggi e non vedo l'ora di scoprire cosa succederà

      Elimina
  2. È bellissimo avere delle passioni e credere in esse con tutta la forza che abbiamo in corpo...
    Cosa che solo gli adolescenti riescono a fare, purtroppo!
    Sembra un libro davvero interessante!
    Buon inizio settimana!
    Un bacio grande!

    Nuovo post sul mio blog!
    Se ti va ti aspetto da me!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! E' vero è prerogativa di quel periodo

      Elimina
  3. Io ho letto i primi due libri e mi sono piaciuti tantissimo *_* Non vedo l'ora di leggere il terzo <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una storia originale, mi ha colpita

      Elimina