venerdì 30 giugno 2017

Review Party "Winter" di Marissa Meyer

Ciao a tutti, il momento è arrivato. Lo stavo aspettando da tanto, tanto tempo e finalmente l'ultimo libro delle cronache lunari è uscito e oggi vi lascio il mio pensiero.


Avete seguito il Blogtour? Se volete qui c'è la mia tappa.
Da inizio anno ho anche organizzato una (ri)lettura di gruppo. Anche se è stato impegnativo e non sempre è andata come pensavo, mi ha fatto piacere farla, tanto. E' uno dei motivi che mi hanno spinta ad aprire il blog.
Se volete rinfrescarvi la memoria vi lascio il link dei precendenti:

Autrice: Marissa Meyer
Titolo: Winter
Editore: Mondadori (Chrysalide)
Data di pubblicazione: 20 giugno 2017
Pagine: 655
Serie: #4 Cronache Lunari

Trama:
La giovane principessa Winter è molto amata dal suo popolo per la sua grazia e la sua gentilezza. E, nonostante le cicatrici che ne deturpano il volto, è considerata uno splendore dai Lunari, anche più della regina Levana, la sua matrigna. Winter, poi, disprezza la sovrana con tutta se stessa, anche perché sa che la donna non approverà mai i suoi sentimenti per il bel Jacin, amico d'infanzia nonché guardia del palazzo. Ma Winter non è la fragile creatura che Levana pensa che sia. Infatti, la ragazza ha l'occasione di privarla del suo potere. E ora, grazie all'aiuto della cyborg Cinder e delle sue alleate, le viene offerta la possibilità concreta di dare inizio a una rivoluzione che rovesci la sovrana e ponga fine così alla guerra che infuria ormai da tanti, troppi anni. Riusciranno Cinder, Scarlet, Cress e Winter a sconfiggere Levana e a trovare ognuna il proprio lieto fine? In questo ultimo volume delle "Cronache lunari", Marissa Meyer costruisce un finale mozzafiato che di certo non deluderà i tanti fan della serie.



C'era una volta in un futuro lontano lontano un'imperatrice cattiva che voleva soggiogare la Terra e per farlo usava tutto il suo fascino o magnetismo, non facendosi scrupoli a sacrificare chiunque fosse necessario.
Ma una giovane cyborg aiutata da una hacker, un ladro/capitano, una contadina, un'escort/androide, un imperatore e un guerriero/lupo riuscì ad andare sulla luna per provare a cambiare le cose, trovando lì l'aiuto di una principessa pazzarella e della sua guardia.
Sognare andava bene per quelli che non avevano niente di meglio da fare.
Questo è l'inizio della fiaba, quella che io ho vissuto in questi anni leggendo le cronache lunari.
Come ormai tutti saprete benissimo, io AMO questa serie e secondo me Marissa Meyer è un genio, non ci sono dubbi. E' riuscita a creare una storia che fonde insieme fiaba classica e fantascienza e oltretutto è pure riuscita a collegare tra loro quattro libri e favole, Cenerentola, Cappuccetto rosso, Raperonzolo e Biancaneve, facendole funzionare benissimo in relazione alla sua storia delle cronache lunari mantenendo però i tratti originali. Se non è talento questo.

Ho aspettato tanto per leggere la parte conclusiva, quella di Winter e nel frattempo le aspettative sono lievitate ma nonostante questo sono state ampiamente raggiunte e superate.
Questo libro è stupendo, fantastico, meraviglioso. Winter è degna delle sue colleghe. Mi ha fatto tanta tenerezza e la sua pazzia è diventata un suo tratto distintivo, l'ho apprezzata. Jacin ha confermato l'idea che già avevo di lui, è leale e capace di provare un amore disarmante.
Tuttavia non sarebbe nemmeno stato giusto liquidare la principessa come una povera pazza. Era bizzarra, particolare, incredibilmente carismatica. Sembrava avere sinceramente a cuore il benessere delle persone che la circondavano e mostrava dei barlumi di intelligenza che sarebbe stato facile sottovalutare.
La trama è incalzante, non lascia tempo per tirare il fiato e con grande piacere i personaggi sono rientrati nei loro ruoli, soprattutto Thorne.
Mi sono goduta questa lettura, provando ansia e pena e ammetto che a un certo punto ho sbirciato la fine, sono una pessima persona. Ho vissuto l'evolversi della storia con le amiche che ho coinvolto in questi mesi e se posso dirlo mi è piaciuto ancora di più.
Non voglio dirvi niente della trama, perché è meravigliosa e perfetta e perché secondo me va scoperta mentre si legge. Vi dico solo che questo libro, e proprio tutta la saga, è un piccolo capolavoro.
"La nostra rivoluzione sta per iniziare!"
Non lascia niente in sospeso, chiude tutte le storie. Fa stare col fiato sospeso, fa battere il cuore. C'è una scena in cui Wolf mi ha fatto sciogliere, avevo un groppo in gola. Thorne mi ha strappato più di un sorriso e per Iko non ci sono abbastanza aggettivi. Ormai considero tutti i personaggi come amici e mi mancheranno, anche se in cuor mio sono contenta perché come è giusto che sia, vissero per sempre felici e contenti.
Voto:

Ho solo una cosa da aggiungere: in lingua originale ci sono anche diverse novelle. Ho potuto leggerne qualcuna tradotta a livello amatoriale (santa donna, ti ringrazio ancora), ma sarebbe stupendo se venissero portate con la CE.

I blog che partecipano al Review Party:


E voi cosa aspettate a leggere questa saga? Non è solo fantascienza, non è solo retelling e dico (anche se verrò di nuovo bacchettata ma è più forte di me), non è solo distopia. E' perfezione.


14 commenti:

  1. Ciao, Chiara! Anch'io l'ho letta tutta questa saga, e Winter mi manca. Ma lo comprerò presto perché sono davvero davvero curiosa di scoprire come andrà a finire ☺☺

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh Gresi, devi recuperare, è un finale di serie degno di tutta la saga. Stupendo

      Elimina
  2. Qui Thorne è tornato alla grande!! ma ho adorato anche Jacin e Wolf e Kai e tutte le protagoniste femminili....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho adorato tutto, davvero, è stupendo in ogni punto

      Elimina
  3. #NovelleInItalia come nuova missione di vita! :)

    RispondiElimina
  4. #NovelleInItalia è l'hashtag della vita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. davvero, speriamo le portino in Italia

      Elimina
  5. Ahahah ma come hai sbirciato la fine? :D

    RispondiElimina
  6. Adoro la tua recensione! Quoto ogni cosaaaa!!! <3

    RispondiElimina