lunedì 15 aprile 2019

Recensione "Sweet. Una dolce conquista" di J.Daniels - Tu leggi? Io scelgo!

Buongiorno lettori, oggi è il mio turno per questa rubrica, che adoro sempre di più, nata da un'idea di Rosaria.


La rubrica, a cadenza mensile, consiste nel leggere un libro recensito da un altro blog partecipante. 
L'ordine di scelta è casuale, abbiamo usato random.org e questa volta mi è capitata Mara (la sua recensione qui), del blog Romance e altri rimedi.
Guardando sul suo blog ho trovato questo titolo, che mi ha incuriosita anche per le sue belle parole.

Autrice: J.Daniels
Titolo: Sweet. Una dolce conquista
Editore: Always Publishing
Data di pubblicazione: 25 gennaio 2018
Pagine: 331

Trama:
Cosa succede quando una pasticciera tutto pepe incrocia sul suo cammino il contabile più sexy di tutta Chicago?
Le scappatelle ai matrimoni non portano mai a nulla di buono, soprattutto se il matrimonio è quello di un ex-fidanzato. Chi indugia in questo vizioso passatempo conosce le regole. Entra. Rimorchia. Esci.
Nessuna aspettativa di una relazione. Solo sconcio sesso da matrimonio.
Dylan Sparks conosce il protocollo. E anche se sperimenta il miglior sesso della sua vita con un perfetto sconosciuto mortalmente affascinante, è assolutamente decisa a mettere la parola fine alla loro avventura insieme con la serata.
Quello che Dylan non immagina è che a Reese Carrol delle regole non importa nulla. Lui vuole più che una sola notte, e sa di essere troppo irresistibile perché Dylan si lasci sfuggire quest'occasione.
Reese non vorrebbe mai lasciarla andare. Dylan è decisa a proteggere il suo cuore.
Chi avrà la meglio in questa dolce dipendenza, combattuta a colpi di ironiche battaglie e tregue bollenti? 
Dylan è una giovane pasticciera che, al matrimonio del suo ex, si concede una scappatella con un invitato, Reese. Ma cosa succede se qualcosa di occasionale si trasforma in monogamente occasionale? E se poi tanto occasionale non lo è più? 
Questo libro parte col botto, ho adorato i vari personaggi (Joey, l’amico gay, è simpaticissimo) e ho riso tantissimo! La particolarità dello stile è l’uso massiccio di parolacce, cosa che a me non infastidisce e che nel contesto non stona. L’ho trovato allegro e brioso, frizzante, soprattutto all’inizio. 
Dopo l’entusiasmo iniziale il piacere è un pochino scemato perché, secondo me, si perde un po’ nelle descrizioni di cose assolutamente superflue. Soprattutto per quanto riguarda le scene di sesso, sono troppe e tutte simili, a un certo punto mi hanno annoiata. Io le leggo sempre volentieri ma devono essere contestualizzate e secondo me più della metà sono inutili.
Altra cosa che avrei evitato è la descrizione minuziosa di ogni capo di abbigliamento, è una cosa che mi stufa sempre quando non è necessaria. 
Queste cose mi hanno rallentato nella lettura, che era partita così bene, ma per fortuna non hanno influito troppo sul piacere che mi ha dato la storia. Sono riuscita ad appassionarmi a questi personaggi così burrascosi (anche se Dylan a volte l’ho trovata eccessiva), e ha fare il tifo per loro. 
Questa è stata una lettura leggera, persino frivola, ma ideale per staccare la spina e farsi qualche risata.
Voto:
Le altre recensioni

36 commenti:

  1. Non sono del tutto convinta, ma potrei dargli un'opportunità

    RispondiElimina
  2. L'avevo letto appena uscito, è carino e divertente (in alcune parti) ma nulla di particolare, nulla che lo distingua da tanti altri.… L'ho trovato in certi punti un po' troppo ripetitivo e mi ha un po' annoiato… devo ancora leggere il seguito...

    RispondiElimina
  3. Visto anche il commento di Sabrina e la tua recensione cauta... direi che non lo leggerò. Peccato, il dettaglio sulla pasticciera già mi aveva gasata tantissimo!

    RispondiElimina
  4. Da un lato mi attira perché lo reputi divertente, dall'altro il fatto che ti ha annoiato in particolari che annoierebbero pure me, mi "terrorizza" xD

    RispondiElimina
  5. Da un lato mi attira perché lo reputi divertente, dall'altro il fatto che ti ha annoiato in particolari che annoierebbero pure me, mi "terrorizza" xD

    RispondiElimina
  6. Lo comprerei per la cover😂😂😂😂

    RispondiElimina
  7. No, non mi incuriosisce. La trama non mi fa scattare la voglia di leggerlo...

    RispondiElimina
  8. ecco un romanzo che serve nei momenti in cui bisogna staccare la spina. io segno!

    RispondiElimina
  9. Uhm c'è il rischio di ingrassare leggendo? Però sembra davvero carino e leggero!

    RispondiElimina
  10. Mi dispiace ma questo genere proprio non mi piace. 😔 sono contenta però che il libro nel complesso ti sia piaciuto 😊😊

    RispondiElimina
  11. Questo romanzo si trova nella mia TBR da tempo immemore, prima o poi lo leggerò!

    RispondiElimina
  12. Erica Libri al caffè24 aprile 2019 09:28

    Dylan lei e Reese lui... Avrei pensato il contrario e, per certi versi, già la scelta dei nomi lo rende simpatico, però, dopo aver letto la tua recensione, penso che sia un libro che posso anche lasciar andare

    RispondiElimina
  13. Ho questo romanzo sul kindle da un bel pò e, nonostante le mie aspettative non altissime, credo proprio che lo leggerò, magari quando sento il bisogno di una lettura molto leggera.

    RispondiElimina
  14. Ricordo di averlo comprato... In formato digitale, ma in realtà non ho mai avuto tempo di leggerlo, o forse non avevo lo stimolo giusto.. Mi piace questo genere... Ma mi spaventa il fatto che ci siano troppi dettagli... Anche a me annoiano è rallentano la lettura, ma sicuramente darò al romanzo un'occasione!

    RispondiElimina
  15. Sembra proprio nelle mie corde, corro subito ad acquistarlo e a leggerlo, perché sto cercando proprio una lettura scorrevole =)!

    RispondiElimina
  16. anche secondo me è un libro che alla fine va bene quando non si vuole nulla di impegnativo o di serioso. Ogni tanto ci sta.

    RispondiElimina