domenica 19 maggio 2019

"Un ricordo ti parlerà di noi" di Colleen Hoover - Intervista con le vamp... blogger #31

Buongiorno, puntualissime come ogni 19 tornano le vamp... blogger!



La rubrica ha cadenza mensile, il 19 e ogni mese risponderemo alle medesime domande, cambierà solo la lettura che potrete scegliere voi fra quelle proposte nel sondaggio in basso.



Rubrica ideata e gestita da me e la mia socia Dolci del blog Le mie ossessioni librose, a cui si è aggiunta Manuela (La Menna) del blog Letture a pois.


Il sondaggio ha decretato come vincitore questo libro, subito non ero così entusiasta (mi avevano spoilerato un particolare), ma fortunatamente l'impressione è stata smentita.

Autrice: Colleen Hoover
Titolo: Un ricordo ti parlerà di noi
Editore: Sperling & Kupfer
Data di pubblicazione: 9 aprile 2019
Pagine: 278

Trama:
La storia tra Quinn e Graham è stata una vertigine di emozioni fin dal loro primo rocambolesco incontro. Si sono conosciuti nel giorno peggiore della loro vita, e da allora non si sono più lasciati. Oggi, però, quell'amore perfetto è minacciato dalle mille imperfezioni del loro matrimonio. Gli errori, i segreti e gli inevitabili contraccolpi della vita, accumulatisi nel corso degli anni, li stanno distruggendo. E allontanando. Non è facile individuare chi abbia più colpe. Ed entrambi sono bravi nel fingere che nulla sia cambiato. D'altronde, è duro ammettere che si è arrivati al capolinea quando l'amore c'è ancora. Si tende a credere che un matrimonio finisca solo quando la rabbia e il disprezzo prendono il posto della felicità. Ma Quinn e Graham non sono arrabbiati l'uno con l'altra. Semplicemente non sono più gli stessi di un tempo, stentano a riconoscere nell'altro la persona di cui si sono innamorati e il loro rapporto è pericolosamente vicino a un punto di non ritorno. A un passo dal vuoto, tuttavia, il ricordo di chi erano e una promessa racchiusa in una scatola di lettere custodita da tempo potrebbe salvare il loro amore, e loro stessi. Perché, a volte, l'amore ha soltanto bisogno di ritrovare la strada di casa. Già autrice bestseller del New York Times, Colleen Hoover torna in libreria con un romanzo emozionante e viscerale che arriva dritto al cuore. Ai vertici delle classifiche americane, Un ricordo ti parlerà di noi ci rammenta tutte le difficoltà che amare comporta, e gli sforzi necessari per tenere in vita un amore, giorno dopo giorno, e impedire che la vita intorno a noi prenda il sopravvento. 
L'intervista


D. A quale genere appartiene il libro?
R. Viene inquadrato come romance, ma io lo vedrei meglio come narrativa contemporanea, soprattutto nella prima metà. Perché l'amore non è mai messo in dubbio, sono le dinamiche familiari del matrimonio a essere protagoniste. Il libro è diviso in due piani temporali, dove il passato è romance e il presente narrativa, secondo me.

D.Cosa pensi dei protagonisti?
R. Quinn è una donna spezzata, secondo me pure depressa. Di solito non ho molta simpatia per questo tipo di personaggi, ma con lei è stato diverso. Ho avuto moltissima compassione, mi è dispiaciuto tantissimo per lei per la sua incapacità a farsi aiutare, ma non mi è mai venuto da giudicarla, perché i motivi li ha tutti, non so come mi potrei comportare io al suo posto.
Graham spesso è troppo bello per essere vero, troppo perfetto o idealizzato. Si fa amare ma questo suo essere irreale non mi ha fatto impazzire. La Hoover però a un certo punto gli fa fare una cazzata commettere un errore che credo molti non abbiano apprezzato. Io per quello l'ho rivalutato tutto e adorato.

D.Personaggio preferito?
R. Difficile rispondere a questo perché spesso ho detestato sia Quinn che Graham, sentendomi però immediatamente in colpa, scusandoli. Entrambi mi sono piaciuti, ma entrambi mi hanno irritata a volte. Quindi dico Ava, la sorella di Quinn.

D. Personaggio più odiato?
R. Avril, la mamma di Quinn, personaggio orribile in tutto.

D. Che emozioni ti ha suscitato la lettura?
R. Raramente sono riuscita a provare un'empatia così intensa e profonda, nonostante (per fortuna) non abbia vissuto quelle situazioni. Mi ha fatto provare tenerezza, compassione, rabbia, nervoso, tristezza, senso di ingiustizia, amore, curiosità, timore, e credo altro ancora. Insomma mi ha inondata di emozioni forti.


D. Punti di forza?
R. Il fatto di suddividere la storia tra passato e presente ha aiutato a stemperare la parte più drammatica e ha fatto venire curiosità
Lo stile dell'autrice poi è stupendo, è riuscita a incantarmi e a trascinarmi con una protagonsita sulla carta non adatta a me.

D. Punti deboli?
R.Qui vado controcorrente e dico che il colpo di coda finale così romance l'avrei evitato. Avrei preferito avesse mantenuto un registro più di narrativa, meno sdolcinato. Non ho apprezzato la loro idea di sacrificio, per me è stata eccessiva.

D. Come hai trovato lo stile del/della scrittore/scrittrice?
R. Questa autrice è veramente tanto brava e capace di catturarmi da subito. Coinvolgente quindi, semplice, diretto e profondo.

D. E' facile entrare in empatia con il/la protagonista?
R. Tantissimo, soprattutto con Quinn che narra in prima persona. Ma anche con Graham. Ho provato un'empatia fortissima, nonostante io non abbia vissuto la loro situazione, anche se mi sono ritrovata a pensarci in passato. È un argomento che mi colpisce molto e nonostante le varie lamentele di Quinn, non ho mai provato odio, anzi le ho sempre giustificate.

D. Quale aggettivo lo descrive meglio?
R.  Coinvolgente, profondo, commovente.

D. A chi lo consigli?
R. Sicuramente a chi è sposato (o convive) da un po', da chi ormai ha provato qualche uragano almeno da liv.3 (cit. dal libro). Credo che un pubblico adulto e con questa caratteristica possa capirlo meglio. Non è una storia d'amore classica.

D. Cosa ne pensi della cover?
R. Non mi piace per niente perché fa intendere un genere di libro che non corrisponde alla realtà. Ho guardato quella originale, ma non mi fa impazzire nemmeno quella. Il titolo originale però, All Your Perfects, mi piace decisamente di più.


D. Citazione preferita?
R.  

D. Quante stelline gli dai?
R. 4.5*. L'ho divorato praticamente in una sera, mi è proprio piaciuto.

E ora il nuovo sondaggio, votate! Il mese prossimo ci sarà inoltre una sorpresa





Voi l'avete letto? Passate a vedere cosa ne pensano le mie socie, questo mese nuovamente non siamo tutte d'accordo, post di Dolci quipost della Menna qui.

Al prossimo mese


20 commenti:

  1. Io invece non sono riuscita a farmi conquistare dalla Hoover questa volta

    RispondiElimina
  2. Tra me e la Hoover, come sai, non corre buon sangue ahahah
    Votato Galiano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questo esula un po' dai suoi soliti, ma ci sta un non amore con qualcuno. Grazie del voto

      Elimina
  3. Abbiamo le stesse impressioni su questo libro

    RispondiElimina
  4. Della Hoover hi letto solo un libro e mi era piaciuto abbastanza... Non so se lo leggerò... Questo giro non so chi votare.. Sto leggendo la bloom.. Q

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti piace banana? È il titolo che ho proposto io

      Elimina
  5. Io ho amato questo libro lo sai, il più maturo tra tutte le sue storie e mi è piaciuto un sacco. Sono felice che nonostante non abbia il tuo giudizio pieno ti abbia conquistato lo stesso.
    E adesso ho votato la Cenerentola sbagliata che a mio parere ha del potenziale non del tutto sfruttato, ma se lo leggi sarò curiosa di leggere il tuo parere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Susy, è il suo più maturo. A parte il colpo di coda sdolcinato finale per me è perfetto

      Elimina
  6. stavolta sono d'accordo con Dolci, ho trovato il libro troppo incentrato su quinn , capisco il suo dolore, la sua depressone ma è stato davvero troppo. mi è sembrato un romanzo a senso unico e avrei voluto più graham

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per una volta non siamo concordi, cosa è capitato? Come ho detto a Dolci, il bello è anche questo, per me

      Elimina
  7. non sembra malaccio, ma ormai ho detto basta ai libri della Hoover. Non ne posso più di tutti quei drammi. Cioè, ci sta parlare di un problema, ma secondo me lei esagera tantissimo xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è un po' diverso dai suoi soliti, ma i drammi non mancano mai!

      Elimina
  8. Ce l'ho sul Kobo, e sicuramente lo leggerò non appena avrò smaltito qualche lettura ☺️☺️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Gresi, curiosa di leggere poi il tuo pensiero

      Elimina
  9. Peccato, m quei pochi letti della Hoover mi spingono a voler leggere tutto appena potrò. Non mi arrendo XD

    RispondiElimina